--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Prima della partenza i saluti del sindaco Giovanni Arena - A partecipare anche una rappresentanza dei facchini

Cammino sulle vie dell’esilio di santa Rosa, moltissimi i partecipanti

Condividi la notizia:


Viterbo - Cammino sulle vie dell’esilio di santa Rosa

Viterbo – Cammino sulle vie dell’esilio di santa Rosa

Viterbo - Cammino sulle vie dell’esilio di santa Rosa

Viterbo – Cammino sulle vie dell’esilio di santa Rosa

Viterbo - Cammino sulle vie dell’esilio di santa Rosa

Viterbo – Cammino sulle vie dell’esilio di santa Rosa

Viterbo – (s.c.) – Grande successo ieri mattina per la prima giornata della manifestazione “In cammino sulle vie dell’esilio di santa Rosa”.

Moltissimi i partecipanti che hanno aderito all’iniziativa, un’ulteriore conferma che questo evento è ormai diventato un appuntamento tradizionale.

Già a partire dalle 8 una moltitudine di persone si sono date appuntamento in piazza Luigi Concetti a Viterbo, tutte in tenuta sportiva variopinta, per rievocare l’esilio della santa patrona di Viterbo che, secondo le fonti storiche, avvenne nel mese di dicembre 1250. Rosa, espulsa da Viterbo, si recò prima a Soriano nel Cimino e poi a Vitorchiano prima di rientrare a Viterbo.

E anche quest’anno, per il quindicesimo anno consecutivo, tante persone hanno voluto sottoporsi alla stessa prova di fatica percorrendo un itinerario culturale naturalistico di rara bellezza, tra boschi, sorgenti e castelli medioevali.

Prima della partenza i saluti e gli auguri di buona camminata da parte del sindaco Giovanni Arena che si è rammaricato di non poter partecipare. Presenti, tra gli altri, anche Salvatore Menditto presidente dell’ordine dei farmacisti di Viterbo, Rodolfo Valentino dell’associazione Lux Rosae e una rappresentanza dei facchini di Santa Rosa.

Via Mazzini, la chiesa della Crocetta, il santuario di Santa Rosa, con foto di gruppo sotto la macchina, e poi piazza Verdi, via Rosselli, via Genova, via Belluno e strada Palanzana si sono improvvisamente colorate di persone allegre che hanno iniziato a camminare all’insegna dell’amicizia, della pace e della fraternità.

E poi dentro al bosco percorrendo strade, sentieri e mulattiere, fino a Soriano nel Cimino, tra querce e castagni, incontrando testimonianze materiali di interesse naturalistico e culturale: antiche “pestarole” in pietra di peperino, fontanili, sorgenti, tracce di antichi camminamenti pavimentati in pietra vulcanica, fontanelle scavate nella pietra, e una chiesetta, quella della santissima Trinità, edificata anticamente dai frati agostiniani all’interno del bosco quale buon luogo di ritiro e meditazione. La passeggiata è stata anche l’occasione per pulire il bosco dalla plastica inquinante. In particolare numerose cartucce abbandonate a terra dai cacciatori.

Ad accompagnare il numeroso gruppo di persone, tra gli altri, la guida naturalistica ambientale Anna Rita Properzi esperta e profonda conoscitrice della zona boschiva dei Monti Cimini.

Molto graditi, durante le soste, i suoi interventi.

L’iniziativa, organizzata dall’associazione culturale Take off, presieduta da Silvio Cappelli, è stata patrocinata dal sodalizio facchini di Santa Rosa, dalla Gramas – rete delle grandi macchine a spalla – patrimonio immateriale Unesco, dai comuni di Viterbo, Soriano nel Cimino e Vitorchiano, dalla Gea – gestione educazione ambientale e dalla Banca Lazio nord.

Molto utile e prezioso l’aiuto dei cavalieri del soccorso città di Viterbo coordinati da Paolo Matteucci.

Domenica prossima 15 settembre il cammino proseguirà da Soriano nel Cimino (appuntamento alle 8,30 in piazza Vittorio Emanuele) fino ad arrivare a Vitorchiano. Previsto un servizio di trasferimento in pullman Viterbo – Soriano nel Cimino e Vitorchiano – Viterbo. Anche qui le sorprese, dal punto di vista naturalistico e culturale, non mancheranno. Info 3382129568 – 3334912669


Condividi la notizia:
9 settembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR