--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Turismo - La fama di questa località non è confinata al territorio italiano, sono molti gli stranieri che scelgono di prenotare una vacanza in questa zona

Vacanze alle terme: tutto quello che devi sapere su Abano

Condividi la notizia:

Abano Terme

Abano Terme

Abano – sponsorizzato – Una delle principali località turistiche termali italiane è Abano Terme, che ogni anno riesce ad attirare migliaia di visitatori.

La fama di questa località non è confinata al territorio italiano, infatti sono molti gli stranieri che scelgono di prenotare una vacanza in questa zona.

Il numero di prenotazioni è aumentato anche da quando è possibile trovare in rete prezzi più vantaggiosi, grazie ai quali è ancora più facile organizzare la propria vacanza. Basterà infatti cercare le migliori offerte ad Abano Terme per regalarsi un soggiorno all’insegna del relax risparmiando senza rinunciare alla qualità.

Come arrivare ad Abano Terme

Arrivare ad Abano Terme è molto semplice, la zona è ben collegata e facilmente raggiungibile sia in macchina che con i mezzi pubblici.

Per chi preferisce spostarsi su rotaie, si può raggiungere la località in treno scendendo alla stazione di Padova e usando poi la linea BO-VE. In alternativa, giunti a Padova ci si può spostare in bus oppure in taxi, a seconda delle proprie preferenze.

La località è ben raggiungibile in automobile sfruttando le autostrade. In macchina si può arrivare comodamente alla destinazione della propria vacanza partendo da qualunque zona dell’Italia. La località è infine raggiungibile in aereo, atterrando a Venezia, Treviso o Verona e sfruttando poi macchina a noleggio o mezzi pubblici per arrivare ad Abano.

Cosa vedere ad Abano Terme

Abano Terme è conosciuta come la località termale più famosa del territorio veneto: attualmente è il complesso termale più antico e anche più grande di tutta l’Unione Europea. In realtà, questa località merita di essere visitata anche per altre attrattive, non solo per i bagni termali.

Scopriamo dunque cosa vedere ad Abano Terme per apprezzare al meglio questa località turistica e per tornare a casa sicuri di aver visto tutti i principali punti di interesse della zona.

1. Fontane di Abano Terme

Sono molte le fontane che arricchiscono l’architettura della cittadina. Tra le principali, meritano di essere segnalate la fontana che si trova in piazza Cristoforo Colombo, quella del Grand Hotel Orologio, la fontana lunga – vicino ad essa c’è anche la statua di San Pietro d’Abano – e la fontana di Arlecchino.

2. Colle del Montirone

Il Colle del Montirone è un altro punto di interesse. Si tratta di un antico parco termale, che veniva frequentato solo dalle famiglie più ricche e che negli anni è stato circondato da stupendi palazzi nobiliari e da diverse ville. Oggi è possibile accedere al parco passando attraverso un portale caratterizzato da un colonnato corinzio.

3. Viale delle terme

Gli amanti dello shopping non possono dimenticare di fare una passeggiata lungo il viale delle terme, considerato la vera via dello shopping di Abano. Molto bella la Piazza del Sole e della Pace, nella quale si può ammirare la meridiana realizzata da Salvador Condè.

4. Zona pedonale

Per passeggiare in tranquillità, fare acquisti ed anche trascorrere le proprie serate in un buon ristorante o sorseggiando un drink si può scegliere la zona pedonale, area della vera vita sociale di Abano Terme. Da qui è possibile raggiungere tutte le principali attrazioni ed ammirare alcuni dei palazzi più belli, tra cui il Grand Hotel Orologio.

5. Pinacoteca Civica al Montirone

La pinacoteca civica al Montirone merita una visita, magari dopo aver fatto una passeggiata nell’omonimo parco. La pinacoteca ospita le opere della collezione Roberto Bassi Rathgeb ed è possibile accedere gratuitamente, unico giorno di chiusura il lunedì.

6. Duomo di San Lorenzo

Prima di tornare a casa bisogna visitare anche il duomo di San Lorenzo, simbolo religioso di Abano Vecchia. Realizzato nel decimo secolo, venne ristrutturato da Domenico Cerato nel diciottesimo secolo. Il campanile fu realizzato nel 1314, ma la base è databile al decimo secolo, come dimostra il colore diverso rispetto al resto del campanile.


Informazione pubblicitaria


Condividi la notizia:
21 settembre, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR