--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Provincia - Grancini (Centrodestra) chiede lumi dopo le progressioni e le posizioni organizzative concesse

“120 dipendenti scrivono a Nocchi per lamentarsi, è grave”

Condividi la notizia:

Viterbo - Consiglio provinciale - L'opposizione

Viterbo – Consiglio provinciale – L’opposizione

Viterbo – (g.f.) – “Posizioni organizzative e progressioni, 120 dipendenti scrivono al presidente Nocchi”. Gianluca Grancini (Centrodestra) chiede lumi al presidente Pietro Nocchi.

“Sono 120 lavoratori su 147 totali – fa notare Grancini – che scrivono per criticare, è grave. Siccome si va ad approvare un debito fuori bilancio per una causa da parte di una dipendente, che siano scontenti così tanti, mi preoccupa”.

Nocchi conferma d’avere ricevuto la missiva, ma di non averla letta. E non ne vuole parlare. Il presidente non trova attinente l’argomento rispetto all’ordine del giorno in discussione in consiglio provinciale.

Ma sulle progressioni del personale, il centrodestra è sul piede di guerra non da oggi.

“La gestione del personale – spiega Alessandro Romoli, capogruppo centrodestra – è stata portata avanti alla carlona. Non che i dipendenti non vadano valorizzati, ce ne sono molti che lavorano e si danno da fare, ma è opportuno muoversi nel modo giusto.

Sulle progressioni avete messo l’ente a ferro e fuoco. Siete stati capaci di scontentare il mondo”.

È il numero delle persone che scrivono a preoccupare Grancini.

“Un problema grande – osserva Grancini – perché sono in molti a scrivere”.

Maurizio Palozzi (Pd) non ne fa una questione di numeri “Anche se fossero stati cinque andavano tenuti in considerazione – osserva Palozzi – le procedure sono state portate avanti con i sindacati, senza eccezioni.

Oggi se c’è un problema lo valuteremo”.


Condividi la notizia:
20 ottobre, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR