--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - La Fai Cisl dipinge il quadro completo del settore a livello regionale e provinciale

Agricoltura, la Tuscia è seconda soltanto a Roma

di Daniele Camilli

Condividi la notizia:

Viterbo – Agricoltura del Lazio e della Tuscia. Il quadro completo. Ad affrescarlo la Fai Cisl che nei giorni scorsi ha organizzato un convegno dedicato appunto all'”Agricoltura laziale. Sviluppo, futuro e buona occupazione”. Il convegno s’è svolto all’aula magna dell’università degli studi della Tuscia, complesso di Santa Maria in Gradi a Viterbo.

Seduti al tavolo, assieme al segretario generale nazionale e regionale della Fai, rispettivamente Onofrio Rota e Claudio Tomarelli, anche l’assessora regionale all’agricoltura, Enrica Onorati. Con loro, il segretario generale della Cisl Viterbo, Fortunato Mannino, la segretaria Fai Cisl Viterbo, Sara De Luca, il rettore dell’università della Tuscia, Alessandro Ruggieri, Enrico Coppotelli, segretario generale Usr Cisl Lazio, Andrea Vergati, presidente della cooperativa zootecnica viterbese, e Gioacchino Filippi Balestra, presidente dell’associazione allevatori di Viterbo. Tra il pubblico, l’assessora all’agricoltura di Viterbo, Ludovica Salcini, e il consigliere comunale Valter Rinaldo Merli, così come i sindacalisti della Cgil Marco Nati e Massimiliano Venanzi.


Viterbo - Il convegno della Fai Cisl

Viterbo – Il convegno della Fai Cisl


“L’agricoltura italiana – ha detto Tomarelli – si conferma un importante motore di crescita e di integrazione. Un milione di addetti con oltre 50 miliardi di ricchezza prodotta”. 

Il Lazio rappresenta infatti un pezzo rilevante dell’agricoltura italiana. Secondo i dati più recenti pubblicati dall’Istat, il sistema agricolo e agroalimentare del Lazio rappresenta in termini di valore aggiunto una quota di oltre il 6% dell’agroalimentare nazionale. Le province laziali hanno inoltre determinato nuovi modelli di sviluppo agricolo e rurale basati sulla salvaguardia degli equilibri e della qualità dell’ambiente, sullo sviluppo delle produzioni agricole tipiche. L’agricoltura laziale presenta poi una localizzazione prevalentemente collinare, ma è caratterizzata da una notevole varietà di produzioni agricole, un mosaico di prodotti di eccellenza che possono diventare trainanti per l’economia regionale. 


Viterbo - Claudio Tomarelli

Viterbo – Claudio Tomarelli


“Oggi – spiega Tomarelli – le imprese agricole registrate nel Lazio sono 44.039. Di queste, 12.878 sono a Roma, 11.094 a Viterbo, 3655 a Rieti, 9969 a Latina e 5633 a Frosinone. Il numero degli operai agricoli dipendenti è di 43.352 unità, con una variazione in positivo del 2,9% rispetto al 2017, a cui si aggiunge un numero di lavoratori autonomi pari a 24.900 unità. Il 90% dei lavoratori subordinati è assunto a tempo determinato e il 10% indeterminato. Il settore è anche caratterizzato da una notevole incidenza di lavoro straniero. La percentuale, dal 2008 al 2018, è triplicata. Passando dal 10,30% al 38%”.


L'agricoltura laziale

L’agricoltura laziale


Infine, anche Le aziende agricole condotte da under 40 in Italia sono oltre 75 mila. In tale ambito, i dati laziali sulle domande di primo insediamento accolte dal Psr 2014/2020 sono state in tutto 1133, così suddivise: Frosinone (271), Latina (236), Rieti (172), Roma (212) e Viterbo (242).

“Il Lazio – ha commentato Tomarelli – è la regione Italiana che ha investito di più sul primo insediamento, con un sostegno economico concreto e con un supporto importante atto a consolidare la partenza del nuovo percorso imprenditoriale con tanta formazione e informazione”.

Daniele Camilli


Articoli: “Il caporalato è una piaga storica che richiede l’intervento di tutti…” 


Condividi la notizia:
22 ottobre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR