--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Agricoltura - Ne dà notizia il presidente Petronio Coretti: "Il sostegno alle aziende è un percorso virtuoso da supportare"

In arrivo 3,2 milioni di euro con i bandi del Gal Etrusco Cimino

Condividi la notizia:

Un agricoltore

Un agricoltore

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Nei giorni scorsi infatti, sono scaduti i termini per la presentazione delle domande relative alle operazioni 19.2.1.4.1.1 rivolta al “miglioramento delle prestazioni delle aziende agricole”, all’operazione 19.2.1 6.4.1 dedicata alla “Diversificazione delle attività agricole” e il bando operazione 19.2.1.7.5.1 dedicato agli investimenti per uso pubblico in “infrastrutture ricreative, informazione turistica e infrastrutture turistiche su piccola scale”, rivolto alle amministrazioni locali dell’area del Gal.

Ammontano a circa 9.000.000 di euro, gli investimenti previsti dalle domande presentate dalle aziende e dai comuni ricadenti nel territorio del Gal, a fronte di circa 3,2 milioni di contributi totali messi a disposizione dai 3 bandi appena conclusi.

“Il riscontro avuto dai ‘numeri’ sulla presentazione delle domande ci conferma che quello del sostegno alle aziende agricole locali dislocate nei territori del Gal Etrusco Cimino, è senza dubbio un percorso virtuoso e da supportare, sia con riguardo alle imprese, che nell’ottica dello sviluppo economico complessivo del territorio”, commenta il presidente del Gal Etrusco Cimino, Petronio Coretti.

Nello specifico il bando per il miglioramento delle prestazioni delle aziende agricole, ha visto la presentazione di ben 66 domande di contributo in buona parte provenienti da aziende biologiche e finalizzate ad investimenti in macchine agricole e di prima trasformazione, con prevalenza di produttori di nocciole, anche se sono ben rappresentate le imprese dei settori olivicolo, castanicolo, vitivinicolo e dell’allevamento.

L’operazione dedicata alla “Diversificazione delle attività agricole”, ha invece raccolto 8 domande per un totale di investimenti di circa 900.000 mila euro in attività agrituristiche, con netta prevalenza di interventi rivolti all’ampliamento della capacità ricettiva.

A partecipare invece al bando dedicato agli “investimenti per uso pubblico in infrastrutture ricreative, informazione turistica e infrastrutture turistiche su piccola scale”, sono stati tutti i comuni dell’area Gal con un investimento previsto dalle domande di circa 1.600.000 euro, finanziato al 100% dal Gal Etrusco Cimino.

“Questo ottimo risultato, raggiunto in un momento di forte incertezza economica, conferma la volontà degli imprenditori locali di investire nel futuro ecosostenibie del comparto agricolo del territorio del Gal, con particolare attenzione da parte dei produttori di nocciole, all’acquisto di macchine e attrezzature innovative, capaci di ridurre l’impatto ambientale delle coltivazioni o accorciare la filiera, migliorando la fase di prima trasformazione del prodotto in azienda” aggiunge il presidente Coretti.

Conclusa quindi la prima fase del Piano di sSviluppo locale, per fine 2019 è prevista la pubblicazione di altri 3 bandi a sostegno delle imprese della trasformazione dei prodotti agricoli e degli agricoltori che aderiscono a regimi di qualità come biologico, Dop, igp e altro ancora.

Un’altra occasione da non perdere per le aziende del territorio del Gal Etrusco Cimino, per la quale è possibile chiedere informazioni rivolgendosi direttamente agli uffici del Gal, oppure tramite la pagina Faceboook.

Gal Etrusco Cimino


Condividi la notizia:
30 ottobre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR