--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - Caffeina - Il sindaco Sgarbi ha presentato questa mattina la quarta edizione - Filippo Rossi: "Per un giorno Vittorio farà Babbo Natale"

“Christmas Village, Sutri diventa un po’ Viterbo…”

di Maurizia Marcoaldi

Condividi la notizia:

Roma - La presentazione del Christmas village

Roma – La presentazione del Christmas village

Roma - La presentazione del Christmas village

Roma – La presentazione del Christmas village

Roma - La presentazione del Christmas village

Roma – La presentazione del Christmas village

Roma - La presentazione del Christmas village

Roma – La presentazione del Christmas village

Roma - La presentazione del Christmas village

Roma – La presentazione del Christmas village

Roma - La presentazione del Christmas village

Roma – La presentazione del Christmas village

Roma - La presentazione del Christmas village

Roma – La presentazione del Christmas village

Roma - La presentazione del Christmas village

Roma – La presentazione del Christmas village

Roma – “Dal 23 novembre Sutri diventa un po’ Viterbo”. Il sindaco di Sutri Vittorio Sgarbi ha presentato questa mattina, alla boutique Dolce&Gabbana di piazza di Spagna a Roma, la quarta edizione del Caffeina Christmas Village. L’edizione 2019 avrà il via il 23 novembre e terminerà il 6 gennaio. Alla conferenza stampa erano presenti anche il presidente della Fondazione Caffeina Carlo Rovelli, il direttore artistico Filippo Rossi e Andrea Baffo del direttivo organizzativo.

“Inizialmente pensavo che il Christmas Village volesse coinvolgere più città – ha detto Sgarbi – e che Sutri potesse ospitare l’evento insieme a Viterbo e magari anche Bagnoregio. Poi ho capito che l’ipotesi di accordo con Caffeina prevedeva Sutri come unica sede e mi sono detto che non potevo contrastare un’idea così straordinaria. Un’iniziativa che fa diventare Sutri un po’ Viterbo”. 

La prima bozza di accordo, come ha raccontato Sgarbi, è avvenuta con Filippo Rossi alla cena dopo lo spettacolo su Leonardo da Vinci portato proprio dal sindaco di Sutri al Teatro Caffeina. Poi le trattative sono andate avanti e alla fine Vittorio Sgarbi ha detto “si” all’idea del Christmas Village interamente a Sutri. 

“Rispetto a Viterbo daremo qualcosa in più – ha aggiunto Sgarbi –. Portiamo la risonanza del festival Caffeina in una città che è più vicino a Roma. E poi le iniziative del Natale si uniranno alla meraviglia del museo di Palazzo Doebbing, alla necropoli romana, all’anfiteatro, al Mitreo, a Villa Savorelli”. 

E Palazzo Doebbing sarà uno dei protagonisti durante le festività natalizie. Fino al 12 gennaio si potrà visitare la mostra “Da Tiziano a Bacon. Dialoghi a Sutri” con le opere di artisti come Tiziano, Guttuso, Ligabue e altri.

Il sindaco ha poi continuato ironico: “Ho sempre pensato che la città di Viterbo negli anni avesse agitato Caffeina e invece è Caffeina che anima la città. Una città che altrimenti rimane nella sua tradizionale malinconia. Una città che ricordo con un museo semichiuso e con musei che chiudono ulteriormente”. 

E Vittorio Sgarbi fa poi sapere di aver sentito il sindaco di Viterbo e lancia una proposta: “Ho chiamato il sindaco di Viterbo e gli ho chiesto di portare una macchina di Santa Rosa a Sutri, sarebbe bellissimo arrivare e vedere la macchina fuori il parco Mitreo”. La proposta di Sgarbi non è uno scherzo ma una collaborazione che coinvolge il comune e il sindaco Giovanni Arena. Insomma si pensa al Natale, ma si butta già un occhio a un nuovo progetto.

“Questa proposta – ha aggiunto Sgarbi – rimane comunque un’ipotesi. Bisogna soprattutto capire se sia possibile trasportare la macchina a Sutri. Non so se lo farà l’impresa all’interno della macchina di Santa Rosa o meno. E poi non credo che la soprintendenza possa dire nulla. Va bene perché lo dico io. Comunque rimane un’ipotesi”.

Tornando alle festività natalizie in conferenza stampa è stato ricordato che Sutri vanta già una tradizione in merito. Quest’anno infatti sarà la 24esima edizione del presepe vivente. E proprio la presidente della pro loco, che si occupa dell’organizzazione e dell’allestimento, ha chiarito come il presepe sia destinato a occupare tutta l’area della necropoli.



A intervenire Filippo Rossi che chiarisce subito come tra le due organizzazioni ci sia stretta collaborazione. “La tradizione di Sutri – spiega Rossi – è il presepe vivente che è il più bello di tutta la Tuscia. Introdurci a Sutri senza esaltare la tradizione del presepe sarebbe una profanazione”. In vista di una pacifica convivenza sarà previsto un biglietto integrato tra i due eventi. 

Tra le novità di quest’anno, elencate da Rossi, c’è la valorizzazione da parte di Caffeina di 10-15 cantine dove verrà allestito il magico mondo degli Elfi e quindi sarà sotterraneo. Poi il coinvolgimento anche di attività come i ristoranti. Infine la befana che sarà presente accanto a Babbo Natale fin dal 23 novembre. Tra gli evergreen invece la casa di babbo natale e la baita di montagna.  

In conferenza stampa l’ironia di Sgarbi è probabilmente contaggiosa e Rossi lancia così altre due novità. “Un altro motivo per andare a Sutri – aggiunge – è il fatto che il sindaco Sgarbi farà un fioretto, ossia di essere buono fino al 6 gennaio. E poi per un giorno sarà lui Babbo Natale”.

Rossi ha concluso l’intervento con i ringraziamenti e con una rassicurazione, sempre sulla scia dell’ironia: “Viterbo saprà reagire alla nostra dipartita”.

A intervenire anche il presidente della Fondazione Caffeina Carlo Rovelli che ha ringraziato Sgarbi per l’ospitalità, i lavoratori di Caffeina per il costante impegno e Filippo Rossi. “Qualche giorno fa il sindaco Sgarbi – ha aggiunto Rovelli – ha fatto un video dove definiva me e Rossi come delinquenti e devo dire che la cosa ha avuto un seguito perché mi hanno chiamato in tanti per chiedere spiegazioni. Apprezzo questa sua ironia intelligente e lo ringrazio per la sua ospitalità”.

L’accenno poi al suo legame con Viterbo: “Sono tornato a Viterbo dopo 40 anni e volevo fare qualcosa per la città che mi ricorda la mia infanzia. Con Andrea Baffo e Filippo Rossi abbiamo fatto questa scommessa e abbiamo lanciato il progetto. Ci saranno sempre delle difficoltà, ma sono ottimista perché la qualità di questi eventi può essere una bella attrazione”.

Non resta quindi che aspettare e vedere la partenza del Christmas Village. Appuntamento per il 23 novembre.


Video: Filippo Rossi: “Per un giorno Sgarbi farà Babbo Natale”

– “Ho chiesto ad Arena di portare una macchina di Santa Rosa a Sutri”


Condividi la notizia:
1 ottobre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR