--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Economia - Oggi e domani gli appuntamenti organizzati da Cna - L'associazione chiede anche di rivedere le sanzioni per le violazioni

F-gas, partito il corso per il patentino

Condividi la notizia:

Economia - I partecipanti al corso F-gas di Cna

Economia – I partecipanti al corso F-gas di Cna

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Patentino F-gas, ci pensa la Cna. Oggi si è svolto, a cura di Cna Sostenibile, il primo dei due appuntamenti del corso, con esame finale, per ottenere il patentino F-gas e la preadesione al servizio di certificazione d’impresa.

Seconda e ultima tappa domani, sempre nella sede di via I Maggio 3, a Viterbo.

Ma Cna Installazione e impianti si sta contemporaneamente muovendo anche a livello nazionale per correggere lo schema di decreto legislativo sulla disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni sul tema.

Per chi opera su apparecchiature F-gas (gas fluorurati ad effetto serra), il 24 settembre scorso sono entrati infatti in vigore nuovi obblighi: bisogna comunicare su un apposito portale tutti gli interventi eseguiti su apparecchiature o con F-gas acquistati dal 25 luglio 2019. Ma per eseguirli occorre essere in possesso di una certificazione ad hoc, altrimenti imprese e persone fisiche saranno cancellate dal Registro delle imprese.

“Avevamo già organizzato, a settembre, un’iniziativa per chiarire tutti i dubbi. Quella che forniamo oggi – dice Luca Fanelli, responsabile degli impiantisti – è l’opportunità di mettersi in regola”.

Non solo: l’associazione a livello nazionale si sta battendo per modificare la proposta di decreto legislativo sul sistema sanzionatorio nel caso di violazione delle disposizioni sugli F-gas. Sono previste sanzioni da 5mila a 15mila euro all’operatore che entro un mese dalla riparazione della perdita non ne verifichi l’efficacia.

Una misura che la Cna ritiene eccessiva, anche perché con il termine “operatore” si può identificare non solo l’impresa o la persona fisica certificata, ma anche il cittadino. Se si pensa ai condizionatori, ad esempio, questi contengono quantità minime di F-gas, chiunque ne possiede uno potrebbe essere sanzionato pur non sapendo nulla dell’argomento. Secondo l’associazione, è una vera e propria assurdità.

La posizione di Cna è stata illustrata ai parlamentari delle commissioni Giustizia e Finanze della Camera nel corso di un’audizione.

Cna Viterbo e Civitavecchia


Condividi la notizia:
17 ottobre, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR