--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cultura - A suggellare l'accordo il cardinale Monterisi, il vescovo Fumagalli e tanti sindaci del territorio

Firmato il patto di fratellanza tra i facchini di santa Rosa e quelli di Piansano

di Silvio Cappelli

Condividi la notizia:

Piansano - Patto di fratellanza fra i facchini di Santa Rosa e quelli della Madonna del rosario

Piansano – Patto di fratellanza fra i facchini di Santa Rosa e quelli della Madonna del rosario

Piansano - Patto di fratellanza fra i facchini di Santa Rosa e quelli della Madonna del rosario

Piansano – Patto di fratellanza fra i facchini di Santa Rosa e quelli della Madonna del rosario

Piansano - Patto di fratellanza fra i facchini di Santa Rosa e quelli della Madonna del rosario

Piansano – Patto di fratellanza fra i facchini di Santa Rosa e quelli della Madonna del rosario

Piansano - Patto di fratellanza fra i facchini di Santa Rosa e quelli della Madonna del rosario - Il cardinale Monterisi e il vescovo Fumagalli

Piansano – Patto di fratellanza fra i facchini di Santa Rosa e quelli della Madonna del rosario – Il cardinale Monterisi e il vescovo Fumagalli

Piansano - Patto di fratellanza fra i facchini di Santa Rosa e quelli della Madonna del rosario

Piansano – Patto di fratellanza fra i facchini di Santa Rosa e quelli della Madonna del rosario

Piansano – Domenica 6 ottobre a Piansano, dopo la rituale “sveglia col botto” che precede la santa messa, il Sodalizio facchini di Santa Rosa e i facchini della Madonna del rosario hanno stipulato uno storico patto di fratellanza ratificato dal cardinale Francesco Monterisi, dal vescovo di Viterbo Lino Fumagalli e dal parroco Andrea Mareschi.

Per l’occasione, il cardinale è stato anche portatore dell’omaggio di una corona del rosario, donata personalmente da papa Francesco alla Madonna del rosario, e collocata in modo permanente alla base della macchina sulla quale è collocata la bellissima Madonna vestita.

A fare da cornice all’evento lo spettacolo degli sbandieratori locali.

A mettere nero su bianco per sottoscrivere il patto, Sandro Brachetti, capo facchino della Madonna del rosario, Massimo Mecarini e Sandro Rossi del Sodalizio viterbese.

Presenti all’importante evento le maggiori autorità della provincia e molti sindaci del territorio. Tra gli altri Pietro Nocchi presidente della provincia, Giovanni Arena sindaco di Viterbo, Roseo Melaragni sindaco di Piansano, Publio Cascianelli sindaco di Arlena di Castro, Lina Novelli sindaco di Canino, Stefano Bigiotti sindaco di Valentano, Edoardo Giustiniani sindaco di Cellere, Antonio De Rossi sindaco di Capodimonte e Maurizio Lacchini sindaco di Marta.

Presenti anche i rappresentanti delegati dei comuni di Tuscania e Montefiascone, Sebastian Serafini delegato dell’Accademia internazionale mauriziana, il colonnello Andrea Antonazzo del comando provinciale dei carabinieri e Ciro Laudonia della stazione di Tuscania dei Ccarabinieri.

Un’iniziativa organizzata e sostenuta dai nati a Piansano nella classe del 1969, che organizza quest’anno i festeggiamenti in onore della Madonna del rosario e contemporaneamente festeggiano i loro 50 anni, dal parroco di Piansano Andrea Mareschi e dal sindaco Melaragni.

I due sodalizi dei facchini hanno sposato pienamente questo progetto, grazie anche alla disponibilità del presidente Massimo Mecarini che ricopre anche la carica di vicepresidente dell’associazione Gramas – Grandi macchine a spalla patrimonio dell’umanità Unesco.

Nel futuro, dunque, le due confraternite saranno legate e si impegneranno reciprocamente a onorare entrambe le festività. I facchini di Santa Rosa potranno partecipare ogni anno alle celebrazioni in onore della Madonna del rosario con la facoltà di garantire un cambio al trasporto della sua macchina per le vie del paese e, parimenti, i facchini della Madonna del rosario potranno essere parte attiva durante le celebrazioni in onore della santa patrona di Viterbo.

Una targa d’ottone, a ricordo del patto di domenica scorsa, è già stata affissa sulla Macchina della madonna del Rosario.

La bellissima festa patronale, organizzata dalla classe del 1969 e iniziata diversi giorni prima, è stata molto ricca e articolata. L’evento del patto di fratellanza fatto con i facchini di Viterbo è stato tra quelli di maggior rilievo e ha richiesto un notevole impegno da parte di tutti i componenti cinquantenni, ai quali va il plauso di tutta la comunità viterbese.

Silvio Cappelli


Condividi la notizia:
9 ottobre, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR