--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Civita Castellana - Affidamento della biblioteca - Prende posizione il capogruppo della Lega Andrea Sebastiani

“In caso d’irregolarità chiederemo d’allontanare i responsabili”

Condividi la notizia:

Andrea Sebastiani

Andrea Sebastiani

Civita Castellana – Sulla biblioteca a Civita Castellana, argomento che sta scaldando la politica civitonica da diversi giorni, prende posizione il capogruppo della Lega in consiglio comunale Andrea Sebastiani.

“Come consigliere e capogruppo Lega Civita Castellana, ritengo che, in merito alla questione della gestione della biblioteca – spiega Sebastiani – argomento che sta suscitando molti dubbi e polemiche su fronti politici diversi, sia doveroso accertarsi della regolarità dell’assegnazione gestionale della stessa.

La Lega ha più volte sottolineato di voler essere il cambiamento, ragione per cui siamo intenzionati ad indagare e verificare se siano state effettivamente commesse delle irregolarità, delle leggerezze, la presenza di eventuali conflitti d’interesse, o le mancate competenze della cooperativa cui è stato affidato momentaneamente l’incarico, o qualunque altra questione non chiara in merito a quest’argomento”.

Nel caso in cui fossero riscontrate, per Sebastiani, esiste una sola via: “Nella misura in cui dovessimo accertare una sola di queste irregolarità, saremo i primi a chiedere provvedimenti in merito.

Abbiamo dichiarato più e più volte che miriamo al bene del paese, se verificassimo che, in qualche modo, questo non fosse il principio alla base delle decisioni prese dagli esponenti del nostro partito o dai nostri alleati, prenderemo senza alcun dubbio la decisione di una revisione dei ruoli e dell’eventuale allontanamento di coloro che non sposano i nostri principi di trasparenza, correttezza e cambiamento.

Siamo e saremo coerenti con quanto dichiarato in campagna elettorale, prima Civita, prima i cittadini, prima il bene del nostro paese”. Per Sebastiani si tratta di un principio valido non solo in questo caso, ma sempre.


Articoli: La cooperativa sociale: “Abbiamo rinunciato all’affidamento della biblioteca comunale” – “Biblioteca, Fratelli d’Italia di Viterbo difende l’indifendibile” – “Sulla biblioteca il funzionario comunale ha operato rispettando la legge” –  Losurdo (Pd): “Perché la sostituzione di un dipendente in pensione viene trattata da un assessore alla Cultura?” – “Un noto politico è socio e figlio della più alta carica dirigenziale della cooperativa che gestisce la biblioteca” – “La biblioteca è e rimarrà comunale” – “Biblioteca, dubbi sull’affidamento a una cooperativa esterna…”


Condividi la notizia:
18 ottobre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR