--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Istruzione - Gli studenti hanno presentato il progetto "Orto digitale, una trasformazione dell'orto sinergico e del percorso sensoriale"

Istituto omnicomprensivo di Orte premiato alla Maker faire Roma

Condividi la notizia:

Le studentesse dell'istituto omnicomprensivo di Orte con il ministro Lorenzo Fioramonti

Le studentesse dell’istituto omnicomprensivo di Orte con il ministro Lorenzo Fioramonti

Orte – Riceviamo e pubblichiamo – Premio su misura per l’istituto omnicomprensivo di Orte alla Maker Faire Roma  – The European Edition.

L’istituto omnicomprensivo, infatti, dopo aver superato lo scorso settembre le selezioni provinciali, è approdato alla Fiera di Roma con il progetto “Orto digitale, una trasformazione dell’orto sinergico e del percorso sensoriale presenti presso la scuola”.

Si tratta di un “Upgrade” dello spazio realizzato due anni fa affinché diventi più accessibile, più funzionale e soprattutto più fruibile agli studenti dall’infanzia alla secondaria di secondo grado.

Un progetto nato dall’idea di utilizzare l’orto da un lato per l’educazione green di tutti gli studenti, dall’altro per la diffusione delle arti visive, musicali e narrative.

Gli studenti della secondaria di secondo grado sono stati ospitati presso uno spazio regionale di 200 metri quadri con le eccellenze del territorio in tutti i campi dell’innovazione: intelligenza artificiale, economia circolare, mobilità, riciclo e riuso, realtà virtuale e aumentata, salute e benessere, biotecnologie e droni.

Le idee e i progetti di Pmi, startup, maker e istituti superiori tra prototipi per la ricerca, trasferimento tecnologico, green economy, industria 4.0 e design, molti dei quali e realizzati e perfezionati grazie alle risorse, alle tecnologie e al supporto degli esperti disponibili negli spazi attivi regionali.

Ma nella giornata di venerdì le studentesse presenti alla Maker Faire non solo hanno potuto presentare il progetto, ma hanno avuto anche la possibilità di incontrare il ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Lorenzo Fioramonti il quale ha ascoltato le ragazze accogliendo anche il loro invito a visitare la scuola.

Un incontro, definito dalle ragazze presenti, estremamente emozionante.

“Sono estremamente felice ed orgogliosa dei risultati raggiunti dalle studentesse e dalla nostra scuola – ha affermato la dirigente scolastica Fiorella Crocoli -. Ancora una volta il nostro istituto ha dimostrato di essere in grado di coniugare le sfide del presente con la creatività e la tecnologia. Da tempo l’Istituto Omnicomprensivo di Orte ha intrapreso un percorso verso la sostenibilità ambientale e il consumo consapevole.

Abbiamo eliminato la plastica monouso installando erogatori di acqua frizzante e naturale, avviato una raccolta differenziata capillare, organizzato giornate sui temi ambientale e sensibilizzato gli studenti ai temi presenti nell’Agenda Onu 2030 – ha aggiunto Crocoli -. Questo premio non può che spingere a continuare su questa strada”.

“Abbiamo toccato l’animo e quello delle persone circostanti – hanno affermato le studentesse – trasmesso l’umanità che il nostro indirizzo scolastico ci ha insegnato e fatto capire che attraverso la forza di volontà si può raggiungere qualsiasi cosa”.

Silvia Fabbi


Condividi la notizia:
20 ottobre, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR