--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Martedì 8 ottobre all'aula magna del rettorato in via Santa Maria in Gradi 4 il convegno promosso da Tribunale, Unitus e Ordine degli avvocati

“La responsabilità sanitaria”

Condividi la notizia:

L'università degli studi della TusciaL'università degli studi della Tuscia

L’università degli studi della Tuscia

Viterbo – “La responsabilità sanitaria”.

Appuntamento martedì 8 ottobre all’aula magna del rettorato in via Santa Maria in Gradi 4 all’Università degli studi della Tuscia. L’iniziativa è promossa da Tribunale di Viterbo, Unitus e Ordine degli avvocati.

Il convegno si apre alla 9,30 coi saluti istituzionali di Alessandro Ruggieri, rettore dell’Unitus, Giovanni Arena, sindaco di Viterbo, Maria Rosaria Covelli, presidente del tribunale, Paolo Auriemma, procuratore della Repubblica al tribunale di Viterbo, Daniela Donetti, direttore generale della Asl, Antonio Maria Lanzetti, presidente dell’ordine dei Medici, Marco Prosperoni, presidente dell’ordine degli Avvocati, e Rosita Ponticello, presidente della Camera civile. 

Alle 10 il primo appuntamento, “La responsabilità sanitaria: profili procedurali“, presiede Maria Rosaria Covelli. Intervengono Roberto Carleo (professore di Diritto privato, Università degli Studi di Napoli Parthenope – Responsabilità sanitaria e onere della prova), Luigi Carvelli (avvocato del Foro di Roma – Il giudizio civile di responsabilità sanitaria), Luca Di Donna (professore di Diritto privato, Università degli Studi di Roma Sapienza – La responsabilità della struttura sanitaria), Francesco Oddi (presidente II Sezione civile del Tribunale di Roma – Formazione e nomina del consulente tecnico d’ufficio), Daniela Piccioni (avvocato del Foro di Roma – Responsabilità sanitaria: profili penali), e Luigi Principato (professore di Diritto costituzionale, Università degli Studi della Tuscia – La responsabilità del medico ausiliario della struttura pubblica).

Dopo il buffet, dalle 14,30, si apre la seconda parte, “La responsabilità sanitaria: profili sostanziali” presieduta da Andrea Genovese (professore di Diritto privato, Università degli Studi della Tuscia). Intervengono: Adelaide Amendola (presidente di Sezione, Corte di Cassazione – Consenso informato), Marina Baldi (biologa specialista in Genetica medica – Responsabilità sanitaria da indagini genetiche prenatali), Maurizio Benincasa (professore di Diritto privato, Università degli Studi della Tuscia – Responsabilità sanitaria da amniocentesi), Gina Gioia (professore di Diritto processuale civile, Università degli Studi della Tuscia – Responsabilità sanitaria e nesso di causalità), Antonella Proietti (direttore Sanitario della Asl di Viterbo – Sicurezza delle cure e responsabilità professionale: la centralità del modello organizzativo), Rita Ticcillo (avvocato del Foro di Roma – Il ruolo delle linee guida) e Alberto Venturelli (professore di Diritto privato, Università degli Studi di Brescia – Responsabilità sanitaria da emotrasfusione e da vaccinazione).

 


Condividi la notizia:
7 ottobre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR