--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Montefiascone - L'iniziativa si svolgerà l'11, 12 e 13 ottobre

La Rocca dei Papi ospita un evento dedicato al peperoncino piccante e al vino

Condividi la notizia:

Montefiascone - Rocca dei Papi

Montefiascone – Rocca dei Papi

Montefiascone – Tuscia events in collaborazione con Arsial e con il Centro appenninico del Terminillo – Cat di Rieti dell’università di Perugia ha organizzato un evento dedicato al peperoncino piccante e al vino che si svolgerà nel salone della Rocca dei Papi di Montefiascone nei giorni 11, 12 e 13 ottobre.

L’iniziativa comprende il convegno “Il vino incontra il peperoncino”, una degustazione a base di peperoncino e vino della zona e una mostra di piante e bacche di peperoncino.

Il convegno “Il vino incontra il peperoncino”, nasce dall’idea di coniugare l’attività svolta sul peperoncino, da Arsial e dal Centro appenninico del Terminillo – Cat di Rieti, con la presenza nel territorio di Montefiascone di eccellenze nella produzione di vino.

Gli argomenti sviluppati riguarderanno la storia del vino e del peperoncino, la loro diffusione nei diversi continenti e il loro arrivo in Cina, attraverso una ideale via della seta.

Attualmente la Cina è il maggior produttore mondiale di bacche di peperoncino ed è diventato il maggior importatore di vino soprattutto italiano. In Cina l’abbinamento peperoncino e vino è una nuova tendenza gastronomica e rappresenta un esempio di come il cibo, oltre a favorire nuovi abbinamenti culinari possa contribuire a sperimentare nuove produzioni.

Al termine del convegno, all’interno dell’enoteca provinciale, ci sarà una degustazione di cibi piccanti abbinati ai vini delle cantine Famiglia Cotarella, Cantina di Montefiascone, Il Marrugio, Cantina Stefanoni e Cantina Sant’Isidoro. La sfida è quella di individuare, tra le numerosissime varietà di peperoncino, quello dotate di maggior pregio gastronomico in abbinamento al vino locale.

Alle 14,30, alla presenza delle autorità, ci sarà l’inaugurazione della mostra di piante e bacche di peperoncino selezionate dai campi catalogo di Arsial e del Centro appenninico del Terminillo – Cat di Rieti dell’università di Perugia. L’esposizione comprende le varietà più rappresentative tra quelle coltivate in Italia ed altre varietà caratterizzate da un elevato grado di piccantezza. La mostra, allestita nei saloni della Rocca dei Papi rimarrà aperta fino al 13 ottobre.


Condividi la notizia:
7 ottobre, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR