--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bruxelles - Il documento della Commissione europea - Entro domani una risposta con i chiarimenti richiesti

“Lettera Ue all’Italia, manovra non rispetta riduzione del debito”

Condividi la notizia:

Bruxelles - La Commissione europea

Bruxelles – La Commissione europea

Bruxelles – “Lettera Ue all’Italia, manovra non rispetta riduzione del debito”. La Commissione europea, come previsto, ha inviato la lettera all’Italia. Entro domani 23 ottobre l’Italia dovrà dare dei chiarimenti in modo che l’esecutivo dell’Ue possa “giungere ad una valutazione finale” sulla legge di Bilancio.

Secondo quanto riporta l’Adnkronos, la commissione europea chiede al governo italiano maggiori dettagli “sulla precisa composizione delle variazioni del saldo strutturale e sugli sviluppi della spesa pubblica”.

Inoltre nella lettera si legge che Bruxelles “prende nota della richiesta dell’Italia nel documento programmatico di bilancio di fare uso della flessibilità prevista dal braccio preventivo del patto di stabilità per tenere conto dell’impatto sul bilancio di eventi eccezionali”.

Il documento programmatico di bilancio, ricorda inoltre che la Commissione, “prevede una modifica del saldo strutturale nel 2020 pari a un peggioramento dello 0,1% del Pil”, una percentuale che “non è all’altezza dell’adeguamento strutturale raccomandato e pari allo 0,6% del Pil”. 

“Complessivamente – si legge ancora –  questi elementi appaiono non essere in linea con le richieste contenute nella raccomandazione del Consiglio del 9 luglio 2019, dato che segnalano un rischio di deviazione significativa nel 2020, e nel 2019 e 2020 complessivamente considerati, rispetto allo sforzo di bilancio raccomandato”.

“Saremmo lieti di ricevere ulteriori informazioni sulla composizione precisa del saldo strutturale”, conclude la lettera. 


Condividi la notizia:
22 ottobre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR