--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - Il gruppo consiliare Viterbo 2020 attacca il sindaco Giovanni Arena

“Nell’ordinanza antibivacco non si parla di bivacchi…”

Condividi la notizia:

Giovanni Arena

Giovanni Arena

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Caro sindaco, ci dispiace che lei bolli come strumentali le polemiche sorte in seguito all’ordinanza antibivacco: segno evidente che pone maggiore attenzione agli articoli apparsi sulla stampa che ai testi presentati alla sua firma.

Vediamo insieme il testo dell’ordinanza in questione: ella impone il “divieto di mangiare e bere, occupando con alimenti, contenitori, sacchi o carte il suolo pubblico o ad uso pubblico, le soglie, le pavimentazioni, i muretti, gli arredi urbani, i gradini all’esterno degli edifici pubblici o privati, scolastici ed universitari, dei monumenti e dei luoghi di culto”.

Presa alla lettera, questa ordinanza non solo vieta di sedersi a mangiare un panino (la panchina è, fino a prova contraria, un arredo urbano) ma persino di camminare mangiando, visto che il divieto è esteso alle pavimentazioni.

Ci conforta che, in un recente chiarimento, ella abbia rassicurato la cittadinanza dicendo che può tranquillamente mangiarsi un panino “a patto di non sporcare”. Ci conforta meno che, all’interno di un’ordinanza antibivacco, non si parli espressamente di bivacchi.

Sarebbe bastato scrivere, a mero titolo di esempio, “E’ vietato creare assembramenti con detenzione e consumo di bevande e di alimenti, salvo i casi di piccoli gruppi di turisti o residenti” ed ecco che il chiarimento che è stato costretto a comunicare sarebbe stato esplicitato nel testo dell’ordinanza, evitando così lo sbalordimento di molti concittadini e la reazione nostra e di altri gruppi di opposizione.

Ci permettiamo di ricordarle per il futuro che internet, oltre a offrire la possibilità di postare gattini sui social, è anche dotato di diversi motori di ricerca all’interno dei quali potrà trovare numerosi esempi di ordinanze ben scritte e a prova di fraintendimento che potranno esserle d’aiuto nello stilare un testo che non dia adito a strumentali polemiche che la costringono a spendere il suo tempo, che tutti abbiamo constatato quanto possa essere produttivamente prezioso, a chiarire il suo pensiero.

Gruppo consiliare Viterbo 2020


Condividi la notizia:
22 ottobre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR