--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - Alberto Civica della Uil Lazio: "Non ci divertiamo a bloccare la città" - Natale Di Cola, della Cgil: "Siamo stufi di vivere nel degrado"

Sciopero generale 25 ottobre, i sindacati per la difesa delle partecipate

Condividi la notizia:

Un autobus dell'Atac

Un autobus dell’Atac

Roma – Venerdì 25 ottobre è previsto a Roma uno sciopero generale per la difesa delle partecipate. L’annuncio arriva dai sindacati che hanno indetto il primo sciopero generale della città.

I tre sindacalisti hanno preso la parola durante una conferenza stampa organizzata dal centrosinistra in Campidoglio. In conferenza stampa i rappresentanti politici di Pd, Sinistra x Roma, deMa e lista civica Roma Torna Roma hanno annunciato l’adesione allo sciopero.

“Non c’era mai stato, è il primo, sotto la giunta Marino è stato uno sciopero dei dipendenti comunali, ed è ovvio che non ci divertiamo a bloccare la città – dice il segretario della Uil Lazio Alberto Civica – ma stanno facendo morire le società partecipate”. Per la prima volta parteciperanno anche le associazioni dei consumatori.

“E’ uno sciopero per Roma, siamo stufi di vivere nel degrado”, ha aggiunto Natale Di Cola, della Cgil.

“Non è uno sciopero a cuor leggero – ha aggiunto Natale Di Cola della Cgil – . Questa volta anche i consumatori stanno sostenendo questa protesta. E’ uno sciopero per Roma, dove i cittadini hanno servizi scadenti e i lavoratori lavorano in condizioni umilianti, basta con il degrado di questa città”. 

 


Condividi la notizia:
21 ottobre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR