--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Spagna - Il via libera della corte d'appello di Terragona arriva dopo tre richieste di archiviazione - Tra le vittime la viterbese Elisa Scarascia Mugnozza

Strage studentesse Erasmus, a processo per omicidio colposo l’autista del bus

Condividi la notizia:

Elisa Scarascia Mugnozza

Elisa Scarascia Mugnozza

Terragona – Dopo tre anni e mezzo di archiviazioni e ricorsi, la Corte d’Appello d’Aragona ha dato il via libera al processo. Via libera al processo per la strage delle 13 studentesse universitarie tra i 18 e i 25 anni, sette delle quali italiane, morte nel 2016 in un drammatico incidente stradale avvenuto all’alba del 20 marzo in Spagna, sull’autostrada Ap7, nel viaggio in pullman da Valencia a Barcellona. 

Tra loro la 22enne viterbese Elisa Scarascia Mugnozza, nipote del fondatore e figlia di un docente dell’università degli studi della Tuscia. Anche lei si trovava in Spagna, come le altre, per il programma Erasmus.

Ieri è arrivata la notizia dalla Spagna che dopo due archiviazioni è stato accolto il ricorso presentato davanti alla Corte di Tarragona dai genitori delle ragazze e dallo stesso pubblico ministero.

“Abbiamo ricevuto una mail stringata in spagnolo – conferma Gabriele Maestrini, padre di Elena, una delle ragazze morte nella strage in un’intervista al Corriere Fiorentino – che ci dice solo che è stato accolto il ricorso. Non abbiamo altre notizie”.

I genitori delle ragazze morte nell’incidente in Spagna non si sono mai arresi e in tutto questo tempo hanno lottato per ottenere giustizia. “Non vogliamo vendetta – spiega Gabriele Maestrini – il nostro unico obiettivo è quello di fare in modo che una tragedia del genere non accada mai più. Nostra figlia non ce la restituirà nessuno, quello che possiamo fare è cercare di fare emergere quelle criticità che hanno portato alla tragedia”.

 L’autobus si schiantò contro un guardrail. A bordo c’erano 57 studenti. 

A finire sul banco degli imputati è l’autista del bus, il 62enne Santiago Rodriguez Jimenez, unico indagato per la strage. 

L’uomo aveva confessato di essersi addormentato al volante: una versione supportata anche dalla scatola nera del mezzo che aveva registrato bruschi cambiamenti di velocità prima dell’incidente. Jimenez aveva però ritrattato la confessione durante un altro interrogatorio, dando la colpa al sistema frenante dell’autobus.

Negli anni sono state tre le richieste di archiviazione e gli altrettanti ricorsi presentati dalle famiglie, l’ultimo accolto dalla Corte d’Appello d’Aragona. Ora il conducente dovrà rispondere dell’accusa di omicidio colposo.


Condividi la notizia:
29 ottobre, 2019

Strage in Erasmus ... Gli articoli

  1. Strage in Erasmus, il tribunale spagnolo archivia per la terza volta
  2. "Schianto bus in Catalogna, il governo cerchi la verità"
  3. Schianto bus, il tribunale spagnolo riapre il caso
  4. Strage in Erasmus, le famiglie in preghiera col papa
  5. Strage in Erasmus, le famiglie in preghiera col papa
  6. Strage in Erasmus, l'autista: "Non mi sono addormentato"
  7. Strage Erasmus in Spagna, si riapre l'inchiesta
  8. "Incidente Erasmus, no alla sconcertante archiviazione"
  9. "Siamo pieni di dolore e senza parole"
  10. Strage in Erasmus, archiviata l'inchiesta penale
  11. Strage Erasmus, la polizia: "Colpo di sonno"
  12. "Aspettiamo che sia ascoltato l'autista del bus..."
  13. Strage Erasmus, ridotti i risarcimenti alle famiglie
  14. "Avevi la grinta autografata nell'animo"
  15. Foto e palloncini colorati per salutare Elisa
  16. "Offerte alla Caritas e lettere per Elisa"
  17. Elisa è tornata a casa
  18. "Mi stringo attorno alle famiglie delle ragazze"
  19. Il rimpatrio entro giovedì
  20. I viaggi, il mare e le braccia aperte al futuro...
  21. "Si sono spenti due occhi pieni di speranza"
  22. "Stretti intorno alla famiglia con sincero affetto"
  23. Unitus in lutto per Elisa
  24. Studentesse morte, Renzi in Catalogna
  25. "Era felicissima di andare a quella festa..."
  26. "Elisa era piena di vita e di entusiasmo"
  27. Minuto di silenzio e bandiere a mezz'asta per Elisa
  28. "Era partita con gioia, siamo distrutti dal dolore..."
  29. Unitus in lutto, rinviato il senato accademico
  30. "Viterbo profondamente colpita da questa tragedia"
  31. "Vicino ai familiari di Elisa e delle altre vittime"
  32. Schianto autobus, morta la viterbese Elisa Scarascia Mugnozza
  33. Si schianta bus in Spagna, sette italiane tra le vittime

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR