Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Pubblicazione a cura di Arsial e Crea - La presentazione domani mattina a Roma

Arriva la carta dei suoli del Lazio: “Fondamentale per conoscere il territorio”

di Daniele Camilli

Condividi la notizia:

Campagna

Campagna

Maremma in Tuscia

Maremma in Tuscia

Tuscania - Maremma

Campagna nei pressi di Tuscania

Tuscania - Maremma

Il territorio della Tuscia

Viterbo – Uno strumento fondamentale per la conoscenza del territorio. Arriva la Carta dei suoli del Lazio, a cura di Arsial, l’agenzia regionale per lo sviluppo dell’agricoltura del Lazio, e di Crea, il consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria. “Frutto – come spiegano Arsial e Crea – di un lavoro pluriennale di indagine e di rilevazione puntuale condotto sul territorio della nostra regione. La Carta insieme alla banca dati dei suoli e alle cartografie derivate costituisce uno strumento fondamentale di conoscenza del territorio, delle sue potenzialità ma anche delle fragilità che lo contraddistinguono. Indispensabile per orientare le scelte produttive e la futura programmazione urbanistica”.

La Carta verrà presentata domani, 20 novembre, a Roma, al Best Western Plus Hotel Universo di Via Principe Amedeo 5/b. A partire dalle 9 di mattina. Ad intervenire, tra gli altri, anche il presidente di Arsial Antonio Rosati, il direttore di Crea Marcello Donatelli, e i rappresentanti degli ordini professionali.

“La Carta dei suoli – proseguono Arsial e Crea – rimette al decisore regionale le scelte, non più derogabili, sul peso che il dato pedologico (la pedologia è la scienza che studia la composizione, la genesi e le modificazioni del suolo ndr) deve esercitare nella pianificazione territoriale e nella gestione delle risorse naturali, in uno scenario condizionato dal cambiamento climatico, dai picchi di consumo di suolo nelle aree periurbane e dalla pressione sulle risorse, in particolare nei distretti litoranei di agricoltura irrigua e in quelli vulcanici, tutti fortemente antropizzati. Il suolo agricolo è una tipica risorsa-riserva, non rinnovabile, che incide sulle dinamiche quali-quantitative delle risorse flusso, quali l’acqua, l’aria e la vegetazione, sia essa forestale o di interesse agrario”.

Proprio per queste ragioni la Carta dei suoli del Lazio, oltre che permettere una conoscenza approfondita del territorio, è anche una base informativa necessaria per la redazione del Piano agricolo regionale (Par), propedeutico alla pianificazione territoriale.

“La presentazione del lavoro – commentano i due enti di ricerca – è rivolta soprattutto ai professionisti che si occupano della materia, a funzionari e tecnici delle istituzioni e al mondo della ricerca e dell’istruzione del settore”.

La giornata è organizzata in collaborazione con gli ordini professionali degli agronomi e forestali di Roma, dei geologi del Lazio e degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori di Roma. L’iniziativa prevede inoltre l’attribuzione di crediti formativi.

“La carta dei suoli del Lazio, insieme ad altri lavori analoghi – concludono Arsial e Crea – va ad integrare il puzzle della cartografia tematica del nostro Paese che a tutt’oggi non dispone ancora di una fotografia completa del proprio assetto pedologico. Con la redazione della Carta la regione si dota di una base informativa fondamentale che mette a disposizione di quanti sono chiamati a misurarsi con il governo del territorio, dal livello istituzionale più elevato fino al singolo cittadino”.

Daniele Camilli

 


Condividi la notizia:
19 novembre, 2019

Reportage 4 ... Gli articoli

  1. "Chemical city, la conservazione dei materiali era compromessa già nel 1963..."
  2. "Chemical city, trovato ordigno bellico nell'area militare del lago di Vico"
  3. "Vogliamo sapere la verità sulla Chemical city del lago di Vico"
  4. Chemical city, centinaia di documenti militari bruciati e altri buttati in giro per tutta l'area
  5. Calci, sputi e sgabellate, la vita del poliziotto nel carcere di Mammagialla...
  6. "Gli orari della ferrovia Roma nord stanno distruggendo l'istituto agrario"
  7. Il comune si schiera contro il consumo di suolo e il fotovoltaico a terra
  8. Discarica di Cinelli, adesso c'è pure un lago d'acqua con auto e roulotte abbandonate
  9. Chemical city, tubature da cui esce liquido nero e carotaggi lasciati sul terreno
  10. “Un tavolo contro il caporalato e lo sfruttamento dei braccianti”
  11. "Non ha solo la bellezza, ma anche il carattere..."
  12. "Di Veroli Letizia e Di Veroli Anna non hanno espresso lamentele, soltanto aspirano alla libertà... "
  13. "Lo sterminio degli omosessuali è sempre stato un olocausto di serie B"
  14. "Una splendida pagina di dignità culturale..."
  15. "Sotto piazza San Lorenzo ci sono cunicoli, sepolture e... una cripta"
  16. "Se mia figlia sposasse uno come lui io sarei il padre più felice della terra"
  17. Farnese pneumatici, il tribunale ha respinto la richiesta di concordato... si va verso il fallimento?
  18. Il Lazio è la regione con il più alto quantitativo di rifiuti radioattivi a livello nazionale
  19. "La scuola italiana è ancora una scuola di classe"
  20. "Natale, quest'anno la gente è meno della metà..."
  21. "La religione è una forza per costruire la pace"
  22. "Cotral, Cotral... vaffanculo!"
  23. Degrado, una piccola discarica e plastica andata a fuoco... lo stato di salute dell'ex Ospedale grande degli infermi
  24. Don Franco, il prete che ha fatto il "miracolo" in Senegal...
  25. Un po' romana, un po' maremmana... e pure un po' toscana
  26. "Serve un ripensamento del sistema di trasporto per garantire agli universitari di poter studiare"
  27. A Pianoscarano la casa presepe delle mille e una notte...
  28. "Trasporti pubblici gratuiti per accompagnare i braccianti al lavoro"
  29. "Gli artigiani sono il Quarto stato della Tuscia..."
  30. "I sacrifici sono stati tanti, ringrazio i miei genitori con tutto il cuore..."
  31. "Un sistema di trasporti efficace è condizione indispensabile per garantire il diritto allo studio"
  32. Bonus facciate, l'occasione giusta per rilanciare e dare un nuovo volto al centro storico
  33. "Villanova, una chiesa della gente e per la gente..."
  34. "Per migliorare i trasporti serve un'agenzia unica per la mobilità"
  35. La rivoluzione del 5G, sperimentazione e protagonisti
  36. "Abbiamo fatto rinascere via dei Magazzini... con olio di gomito e candeggina"
  37. Concorso per la polizia locale, ecco come sono andate le cose...
  38. "Trasporti nella Tuscia, a rischio il diritto allo studio e al lavoro..."
  39. Discariche, voragini e prostituzione sulla Tuscanese
  40. Espropri per il fotovoltaico, coinvolti più di cinquanta proprietari di terreni
  41. "Foro Cassio, il proprietario del terreno deve rimettere in sicurezza la strada"
  42. Pareti che crollano, strade che fanno schifo e un sito archeologico abbandonato... benevenuti a Foro Cassio
  43. "Mille chilometri sulla Francigena... con una gamba e due stampelle"
  44. Venti quintali di lana e Radio radicale per cacciare i lupi la notte...
  45. Al giardino di Ponte dell'Elce... la prima sex symbol della Tuscia
  46. La Regione Lazio si schiera contro l'impianto geotermico di Castel Giorgio
  47. "Le forze dell'ordine sono come pit bull drogati mandati in strada a combattere..."
  48. Lago di Bolsena, la rivolta delle lenzuola contro il geotermico
  49. "Ho vissuto più di dieci vite da Berlusconi..."
  50. "In Cile stiamo facendo una rivoluzione..."
  51. "Tuscia, in agricoltura si muore anche per non spendere cento euro..."
  52. "Ce l'abbiamo fatta, lunedì riaprirà strada Acquabianca"
  53. "Teresa ha insegnato a tutti il senso profondo del vivere"
  54. "La gente è costretta a fare altre strade e gli incassi sono crollati"
  55. "Ho passato con Paco un pezzo di vita bellissimo..."
  56. "Abbiamo visto il ragazzo a terra in fin di vita, ci siamo fermati e abbiamo fatto di tutto per salvarlo..."

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR