--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Un'iniziativa dell'Istat rivolta alle scuole primaria e secondaria - La partecipazione è gratuita

Bambini e ragazzi diventano ambasciatori del censimento permanente

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Gli alunni a scuola

Alunni a scuola

Viterbo - Scuola elementare Fantappiè

Viterbo – Scuola elementare Fantappiè

Viterbo – (dan.ca.) – La conta della popolazione arriva anche sui banchi di scuola. Bambini e ragazzi, come spiega appunto l’Istat, diventano così ambasciatori del censimento permanente. Un’iniziativa promossa dall’Istituto nazionale di statistica in collaborazione con il ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca.

Il censimento della popolazione, diventato ormai annuale e non più decennale come era un tempo, è iniziato a ottobre e si concluderà a dicembre. In questi tre mesi i rilevatori andranno presso le abitazioni per effettuare un’intervista e compilare il questionario tramite tablet. Il censimento coinvolge ogni anno solo un campione, non più tutte le famiglie. L’Istat è tenuto per legge a svolgere questa rilevazione e le famiglie sono obbligate a partecipare, fornendo i dati richiesti.

Nell’ambito della campagna di comunicazione integrata dei censimenti, il progetto dell’Istat dedicato ai bambini “ha lo scopo – spiega l’Istituto sul suo sito internet – di far conoscere alle giovani generazioni le principali innovazioni introdotte nella rilevazione censuaria, oltre a far aumentare la consapevolezza dell’importanza della statistica per la conoscenza, la lettura e la comprensione dei fenomeni territoriali”.

Gli alunni della scuola primaria (classe terza, quarta e quinta) e della scuola secondaria di primo grado (classe prima, seconda e terza) saranno così “coinvolti in un percorso informativo, centrato – prosegue il sito dell’Istat – sul tema censimento e territorio, e in un concorso di idee. Ogni classe, rappresentata da un docente, è chiamata a realizzare un elaborato che racconti il proprio territorio attraverso l’utilizzo di dati statistici e a presentarlo ai fini della partecipazione al contest”.

 


Condividi la notizia:
20 novembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR