--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Calcio a 5 - La squadra ha vinto per 6 a 5 e porta a casa 3 punti in chiave salvezza

Carbognano Ortoetruria batte i sardi del Monastir Kosmoto

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Calcio

Calcio

Carbognano – Riceviamo e pubblichiamo –  L’impresa di giornata porta i colori Cimini.

Il Carbognano Ortoetruria calcio a 5 batte a domicilio i sardi del Monastir Kosmoto C5 per 6 a 5 e porta così a casa 3 punti pesantissimi in chiave salvezza.

I favoriti per la vittoria finale del campionato cadono così in terra viterbese e falliscono l’aggancio alla capolista Sporting Juvenia C5, oggi a riposo per il proprio turno da calendario.

I carbognanesi hanno meritato la vittoria dal primo all’ultimo, andando sempre avanti nel parziale e mostrando grande carattere sempre nel reagire ai tentativi di rimonta sarda.

Veniamo alla cronaca della partita.

Carbognano Ortoetruria che vede come unico indisponibile Stefano Carosi e che deve far a meno di Ciarrocchi per squalifica.
Il Monastir recupera l’unico dubbio della vigilia, il proprio talentino carioca Sergio Rocha e si presenta in grande spolvero al “Palacus”.

L’inizio della gara è tutto a tinta giallo e verde: il Carbognano Ortoetruria inizia alla grande e crea diverse situazioni pericolose.
Dopo 2′ effettivi, arriva il meritato vantaggio di casa.

Valerio Carosi assiste capitan Morandi ed il “cinque” cimino insacca la palla in rete. 1 a 0.

Il Monastir appare frastornato ed il Carbognano Ortoetruria continua a spingere: immediato giunge il raddoppio meritatissimo con bomber Valerio Carosi.

Il 2 a 0, netto, abbassa un po’ i giri del motore di casa. Il Kosmoto prende coraggio ed inizia a creare, forte anche del proprio tasso tecnico a tinte carioca. A metà tempo, sulla prima sbavatura difensiva di casa, i sardi accorciano le distanze.

La gara continua a scorrere sul piano dell’equilibrio: i locali sembrano un po’ più compassati dell’ avvio ma, nonostante ciò, si mangiano le mani per delle ripartenze “ghiotte” non chiuse in maniera opportuna.

Proprio nel finale di tempo, su una palla in uscita sbagliata dal Carbognano Ortoetruria , il Kosmoto trova il pareggio che vale il 2-2 di fine frazione.

Nella ripresa, scende in campo un Carbognano Ortoetruria di grande livello ed intensità: i ragazzi di mister Cervigni iniziano a carburare immediatamente come accaduto ad inizio gara.

Il 3 a 2 ne è una conseguenza e la splendida marcatura porta la firma di Ouafiq Aziz. Il match non vive di pause e le compagine si affrontano con grande coraggio e determinazione. Il Monastir riacciuffa il pari, ma ancora una volta i cimini si rispingono avanti con il 4 a 3 firmato Komatsu, il nipponico di casa.

Il Monastir, da grande squadra, non si arrende e nuovamente riconquista la parità su un’ingenuità locale: a 10′ dalla fine, è 4 – 4.
La svolta dell’incontro giunge a 6′ effettivi dal termine: l’uno- due tra Morandi e Carosi produce un fallo ed il conseguente doppio giallo (espulsione) per un giocatore sardo.

Sugli sviluppi della superiorità numerica, il “dieci” carbognanese, Valerio Carosi, tira fuori dal cilindro una gemma assoluta: tiro di controbalzo da posizione defilita e palla sotto l’incrocio dei pali.

5 a 4 ed esplosione del “Palacus”, con annessa standing ovation per la gemma del “dieci”. Il Monastir, gioca la carta del poritere di movimento, ma il Carbognano Ortoetruria contiene e, ad 1′ 30 dal termine, allunga a porta sguarnita con la splendida scucchiaita di Massimo Nunzi.

Doppio vantaggio e 6 a 4. Gli isolani hanno grande carattere: nonostante il match sembri chiuso, il Kosmoto trova la forza di produrre ancora una reazione ulteriore che gli vale, con il portiere di movimento, il 6 a 5.

Non succede più nulla ed al suono della sirena, il Carbognano Ortoetruria può festeggiare una grandissima impresa e 3 punti dal peso davvero esponenziale.

Alessandro Morandi 


Condividi la notizia:
23 novembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR