Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Ieri mattina la prima prova per 10 posti da vigile urbano sospesa per un paio d'ore perché una cinquantina di candidati si sono ritrovati tra le mani i questionari con le risposte giuste segnate - FOTO

Concorso per la polizia locale, ecco come sono andate le cose…

di Daniele Camilli

Condividi la notizia:

Viterbo – “Scusate, ma mi avete dato i quiz con la risposta giusta segnalata da una freccetta”. Ad alzarsi in piedi è un candidato. E pare proprio sia andata così. Scatenando un piccolo, ma significativo putiferio tra tutti i concorrenti. Concorso pubblico indetto dal comune di Viterbo per 10 posti da vigile urbano, polizia locale che al momento può contare soltanto su una cinquantina di lavoratori e avrebbe bisogno di qualche rinforzo per poter gestire la propria presenza su tutto il territorio comunale.

Ieri mattina la prima prova del concorso, i test preselettivi. Tutti i candidati al palazzetto dello sport di Viterbo, il PalaMalé. Le domande presentate per il concorso sarebbero state in tutto 400, ma a presentarsi ai cancelli del palazzetto in via dei monti Cimini sono in 190. Alcuni vengono dal sud Italia. Diversi si sarebbero presentati davanti al palazzetto già alle 7 di mattina. L’ingresso è previsto per le 9. L’inizio della prova per le 11. La conclusione per mezzogiorno. Un’ora in tutto. I posti a disposizione per accedere alla fase successiva sono 100. Vengono distribuite le domande e, a un certo punto, il concorso è iniziato da pochissimi minuti, un candidato si alza in piedi sugli spalti e dà a tutti la notizia. La sua scheda ha già le risposte. A quel punto altre persone si alzano e dicono la stessa cosa. Una cinquantina di concorrenti, il 25% circa dei candidati presenti. 

Cosa sarebbe successo? Per rispondere a questa domanda si deve partire dalla procedura concorsuale. C’è innanzitutto un database di 1000 quiz pubblicati già da un mese sul sito di una società che si è occupata proprio dei quiz. Quindi tutti i candidati sono potuti andare on line e, negli ultimi 30 giorni prima del concorso, esercitarsi.


Viterbo - La prima prova per il concorso da vigile urbano

Viterbo – La prima prova per il concorso da vigile urbano


Ieri mattina, la prima prova. La commissione chiamata a giudicare i candidati ha prima di tutto sorteggiato 180 domande, prendendole dai 1000 quiz già on line. Il sorteggio è avvenuto utilizzando un token per la sicurezza, vale a dire un dispositivo elettronico portatile di piccole dimensioni, che serve per sorteggiare a caso le domande. I 180 quiz selezionati dal token sono stati successivamente suddivisi in tre formulari da 60 domande ciascuno. A quel punto tre candidati sino stati chiamati per scegliere uno dei tre formulari. Tre buste con all’interno le domande. Una volta fatta la scelta, la società che si occupa dei quiz prende il formulario estratto e suddivide le domande in 4 serie, quattro gruppi, ciascuno con 60 domande. Per poi passare alle fotocopie dei fogli di ciascuna serie. Tante quanti sono i candidati presenti all’appello.


Viterbo - La prima prova per il concorso da vigile urbano

Viterbo – La prima prova per il concorso da vigile urbano


Soltanto che le domande, le stesse per ciascuno dei 4 gruppi, vengono però posizionate in modo diverso a seconda della serie. Questo per evitare che i candidati possano copiare oppure aiutarsi a vicenda. In che modo? Ad esempio, “mi dici per favore quale è la risposta giusta alla domanda numero 11?”. In un concorso dove c’è soltanto un’ora di tempo è francamente difficile chiedere al vicino “mi dici quale è risposta giusta alla domanda ‘quante sono le regioni italiane attraversate dal fiume Po?”. Elencandogli, magari, pure le risposte. Non c’è tempo. E quel che è peggio, si può essere scoperti all’istante. Quindi la cosa migliore sarebbe rispondere associando numero del quiz e numero della risposta. Ma proponendo quattro serie con le domande posizionate in modo diverso risulta veramente difficile perché la domanda numero 11, per continuare con l’esempio, è diversa rispetto al vicino di banco.

Il problema, da quanto si è appreso, pare sia nato con la serie numero 4. Una cinquantina di fotocopie, distribuite ad altrettanti candidati, con la risposta esatta segnata. I candidati, come già detto, se ne sarebbero accorti subito. A quel punto, la commissione di concorso ha bloccato tutto. Per decidere il da farsi.


Viterbo - La prima prova per il concorso da vigile urbano

Viterbo – La prima prova per il concorso da vigile urbano


Nel frattempo sembrerebbe però che qualcuno dei candidati abbia chiamato i carabinieri, arrivati all’istante ed entrati all’interno del palazzetto. Immediatamente dopo i carabinieri, anche la guardia di finanza, parte in borghese, parte in divisa. La prova era iniziata da pochissimi minuti. Subito dopo le 11 di mattina, dopo che i candidati, alle 9, avevano varcato i cancelli mettendosi a sedere. Qualcuno dei concorrenti avrebbe anche chiesto alla commissione di far passare tutte le persone presenti alla prova successiva, ricevendo subito in risposta un secco “no” da parte della commissione. Sembra inoltre che due candidati sarebbero usciti dal palazzetto per non rientrare più.

Carabinieri e finanza sarebbero semplicemente venuti a vedere cosa stava succedendo, parlando direttamente con la commissione che avrebbe spiegato tutto. Le forze dell’ordine avrebbero poi verbalizzato il tutto andandosene. 


Viterbo - La prima prova per il concorso da vigile urbano

Viterbo – La prima prova per il concorso da vigile urbano


La commissione ha quindi ritirato tutti quanti i fogli, decidendo di fare lo stesso la prova come previsto. Riscrivendo daccapo il formulario sbagliato scelto in precedenza. E individuando 60 nuove domande, diverse rispetto a quelle selezionate in precedenza. Sempre tra i 1000 quiz già pubblicati on line e sempre con il token. Ovviamente senza la freccetta che suggeriva la risposta giusta. Domande che hanno dato vita di nuovo a 4 serie con i quiz posizionati in maniera differente da una serie all’altra.


Viterbo - La prima prova per il concorso da vigile urbano

Viterbo – La prima prova per il concorso da vigile urbano


Sarebbe tuttavia sorto un altro problema. Quello dei codici a barre. Cosa che avrebbe fatto perdere ancora più tempo. Va ricordato infatti che alcuni candidati vengono non solo da province, ma addirittura da regioni diverse. Con la necessità di riprendere il treno e tornare a casa in tempo. 

I questionari sono infatti anonimi. Il concorrente non può scrivere nome e cognome sopra il proprio. Questo per evitare possibili brogli. Ed è per questo che ad ogni foglio viene associato un codice a barre, identificativo del candidato. Soltanto che, chi ritira i questionari compilati e la stessa commissione che li riceve, una volta mischiati non sa a quale nome possano corrispondere.


Viterbo - La prima prova per il concorso da vigile urbano

Viterbo – La prima prova per il concorso da vigile urbano


I codici a barre sarebbero stati due per ogni candidato. Uno a disposizione della commissione, l’altro appiccicato sul questionario dato al candidato. Pertanto, dovendo buttare via di netto tutti i fogli distribuiti, la società che si occupa dei quiz ha dovuto per forza di cose ristampare 190 codici distribuendo di nuovo i questionari. Cosa che avrebbe allungato i tempi. Tant’è vero che il concorso che avrebbe dovuto iniziare alle 11 per concludersi un’ora dopo, ha di fatto preso avvio alle 13,15 per chiudersi alle 14,15.

Le risposte sono state corrette subito dopo. In che modo? Passandole su uno scanner che a sua volta dice alla commissione quali sono le risposte giuste e i 100 questionari che hanno superato la prova. Solo a quel punto, una volta che lo scanner ha stabilito chi sono i 100 più bravi degli altri, il codice a barre viene finalmente associato a un nome e un cognome.


Viterbo - La prima prova per il concorso da vigile urbano

Viterbo – La prima prova per il concorso da vigile urbano


Perché, allora, se tutto avviene in formato elettronico, ci sarebbe stato bisogno di stampare anche una copia cartacea del questionario con le risposte giuste finito poi nelle mani di una cinquantina di candidati? Pare per facilitare il lavoro della commissione che così può fare ulteriori controlli incrociando i dati che escono dallo scanner con quelli contenuti nel foglio con le risposte giuste, il cosiddetto “correttore”. Insomma, quella che sembrerebbe essere una specie di cortesia. Soltanto che il correttore è poi finito nelle mani di alcuni candidati.

Daniele Camilli


Articoli: Concorsi, Elisa Cepparotti tra gli idonei – Viterbo 2020: “Quiz con risposta già segnata, un danno di immagine per la città” – Quiz con risposta già segnata, caos al concorso per la polizia locale


Condividi la notizia:
21 novembre, 2019

Reportage 4 ... Gli articoli

  1. "Chemical city, la conservazione dei materiali era compromessa già nel 1963..."
  2. "Chemical city, trovato ordigno bellico nell'area militare del lago di Vico"
  3. "Vogliamo sapere la verità sulla Chemical city del lago di Vico"
  4. Chemical city, centinaia di documenti militari bruciati e altri buttati in giro per tutta l'area
  5. Calci, sputi e sgabellate, la vita del poliziotto nel carcere di Mammagialla...
  6. "Gli orari della ferrovia Roma nord stanno distruggendo l'istituto agrario"
  7. Il comune si schiera contro il consumo di suolo e il fotovoltaico a terra
  8. Discarica di Cinelli, adesso c'è pure un lago d'acqua con auto e roulotte abbandonate
  9. Chemical city, tubature da cui esce liquido nero e carotaggi lasciati sul terreno
  10. “Un tavolo contro il caporalato e lo sfruttamento dei braccianti”
  11. "Non ha solo la bellezza, ma anche il carattere..."
  12. "Di Veroli Letizia e Di Veroli Anna non hanno espresso lamentele, soltanto aspirano alla libertà... "
  13. "Lo sterminio degli omosessuali è sempre stato un olocausto di serie B"
  14. "Una splendida pagina di dignità culturale..."
  15. "Sotto piazza San Lorenzo ci sono cunicoli, sepolture e... una cripta"
  16. "Se mia figlia sposasse uno come lui io sarei il padre più felice della terra"
  17. Farnese pneumatici, il tribunale ha respinto la richiesta di concordato... si va verso il fallimento?
  18. Il Lazio è la regione con il più alto quantitativo di rifiuti radioattivi a livello nazionale
  19. "La scuola italiana è ancora una scuola di classe"
  20. "Natale, quest'anno la gente è meno della metà..."
  21. "La religione è una forza per costruire la pace"
  22. "Cotral, Cotral... vaffanculo!"
  23. Degrado, una piccola discarica e plastica andata a fuoco... lo stato di salute dell'ex Ospedale grande degli infermi
  24. Don Franco, il prete che ha fatto il "miracolo" in Senegal...
  25. Un po' romana, un po' maremmana... e pure un po' toscana
  26. "Serve un ripensamento del sistema di trasporto per garantire agli universitari di poter studiare"
  27. A Pianoscarano la casa presepe delle mille e una notte...
  28. "Trasporti pubblici gratuiti per accompagnare i braccianti al lavoro"
  29. "Gli artigiani sono il Quarto stato della Tuscia..."
  30. "I sacrifici sono stati tanti, ringrazio i miei genitori con tutto il cuore..."
  31. "Un sistema di trasporti efficace è condizione indispensabile per garantire il diritto allo studio"
  32. Bonus facciate, l'occasione giusta per rilanciare e dare un nuovo volto al centro storico
  33. "Villanova, una chiesa della gente e per la gente..."
  34. "Per migliorare i trasporti serve un'agenzia unica per la mobilità"
  35. La rivoluzione del 5G, sperimentazione e protagonisti
  36. "Abbiamo fatto rinascere via dei Magazzini... con olio di gomito e candeggina"
  37. "Trasporti nella Tuscia, a rischio il diritto allo studio e al lavoro..."
  38. Arriva la carta dei suoli del Lazio: "Fondamentale per conoscere il territorio"
  39. Discariche, voragini e prostituzione sulla Tuscanese
  40. Espropri per il fotovoltaico, coinvolti più di cinquanta proprietari di terreni
  41. "Foro Cassio, il proprietario del terreno deve rimettere in sicurezza la strada"
  42. Pareti che crollano, strade che fanno schifo e un sito archeologico abbandonato... benevenuti a Foro Cassio
  43. "Mille chilometri sulla Francigena... con una gamba e due stampelle"
  44. Venti quintali di lana e Radio radicale per cacciare i lupi la notte...
  45. Al giardino di Ponte dell'Elce... la prima sex symbol della Tuscia
  46. La Regione Lazio si schiera contro l'impianto geotermico di Castel Giorgio
  47. "Le forze dell'ordine sono come pit bull drogati mandati in strada a combattere..."
  48. Lago di Bolsena, la rivolta delle lenzuola contro il geotermico
  49. "Ho vissuto più di dieci vite da Berlusconi..."
  50. "In Cile stiamo facendo una rivoluzione..."
  51. "Tuscia, in agricoltura si muore anche per non spendere cento euro..."
  52. "Ce l'abbiamo fatta, lunedì riaprirà strada Acquabianca"
  53. "Teresa ha insegnato a tutti il senso profondo del vivere"
  54. "La gente è costretta a fare altre strade e gli incassi sono crollati"
  55. "Ho passato con Paco un pezzo di vita bellissimo..."
  56. "Abbiamo visto il ragazzo a terra in fin di vita, ci siamo fermati e abbiamo fatto di tutto per salvarlo..."

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR