--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Antonella Pugliese e Leonardo Tosti di Confcommercio hanno donato un defibrillatore all'ufficio turistico

“La sicurezza sul lavoro salva la vita di tutti”

di Daniele Camilli

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Viterbo - La consegna del defibrillatore all'ufficio turistico

Viterbo – La consegna del defibrillatore all’ufficio turistico

Viterbo - La consegna del defibrillatore all'ufficio turistico

Viterbo – La consegna del defibrillatore all’ufficio turistico

Viterbo - La consegna del defibrillatore all'ufficio turistico

Viterbo – La consegna del defibrillatore all’ufficio turistico

Viterbo – Defibrillatori e corsi di formazione gratuiti. Confcommercio Lazio nord in campo per la salute e la sicurezza sui posti di lavoro. Assieme a Confcommercio, anche Ebit Lazio e Promoter. “Perché tutti – come ha dichiarato la responsabile di Promoter, Antonella Pugliese – devono fare sicurezza sui posti di lavoro”. “Un fatto sociale che aiuta a salvare vite umane. Speriamo di non doverlo mai utilizzare”.

A partire dall’ufficio turistico che sta alla Pensilina di piazza Martiri d’Ungheria a Viterbo, davanti al parcheggio del sacrario. All’ufficio turistico Confcommercio, Ebit e Promoter hanno regalato questa mattina un defibrillatore semi automatico per adulti e bambini. E stanno già formando il personale al suo utilizzo.

Alla presentazione, stamattina, il sindaco di Viterbo Giovanni Arena e gli assessori allo sviluppo economico e alla cultura, rispettivamente Alessia Mancini e Marco De Carolis. Con Pugliese, responsabile del progetto “La sicurezza sul lavoro scende in strada”, c’era anche il presidente di Confcommercio Leonardo Tosti.

Un progetto che nasce da una tragedia avvenuta cinque anni fa in un grande centro commerciale romano, quando un bambino di tre anni morì soffocato mentre stava mangiando.

“Divulgare e promuovere la cultura della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. Questo è il nostro obiettivo – dichiara Pugliese -. Tutti devono fare sicurezza sul lavoro. La sicurezza sul posto di lavoro e la formazione in tal senso sono adempimenti obbligatori”.

Nella Tuscia, secondo i dati dell’osservatorio Vega, i morti sul lavoro nel 2019 sono stati 6. La provincia di Viterbo ha inoltre una delle più alte incidenza di morti sul lavoro tra i più alti di tutta la regione.

“Proponiamo di formare le persone gratuitamente – spiegano Pugliese e Tosti – affinché possano intervenire tempestivamente. Andiamo anche incontro alle esigenze dei datori di lavoro perché la formazione costa, e in questo modo contribuiamo inoltre a ridurre i costi per le aziende. Doniamo poi dei defibrillatori semi automatici pediatrici e per adulti formando per il suo utilizzo e per la disostruzione in età pediatrica e adulta”.

“Abbiamo infine scelto l’ufficio turistico – concludo Pugliese e Tosti – perché si trova di fronte ad un parcheggio molto grande e in un punto centrale della città”.

“La nostra città – ha detto il sindaco Arena – ha la volontà di diffondere la cultura della sicurezza e apprezziamo moltissimo quanto sta facendo Confcommercio. Per il defibrillatore che ha donato. Con la speranza di non doverlo adoperare mai”.

Daniele Camilli


Condividi la notizia:
12 novembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR