--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Politica - La cerimonia il 23 novembre - Il segretario regionale del Pd Paolo Furia: "Che delusione, la nostra senatrice avrebbe potuto raccontare la storia che qualcuno preferirebbe dimenticare"

Dopo il “no” a Liliana Segre, Biella dà la cittadinanza a Ezio Greggio

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Ezio Greggio

Ezio Greggio

Il post del segretario regionale del Pd Paolo Furia sulla cittadinanza a Ezio Greggio

Il post del segretario regionale del Pd Paolo Furia sulla cittadinanza a Ezio Greggio

Biella – Dopo il “no” a Liliana Segre, Biella dà la cittadinanza onoraria a Ezio Greggio.

Il conduttore televisivo Ezio Greggio è cittadino onorario di Biella. Pochi giorni dopo aver negato la cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre, il comune piemontese conferisce il riconoscimento al comico e attore Ezio Greggio.

Le motivazione sono legate alla carriera, all’impegno rivolto al sociale e al forte legame mantenuto con la città natale, Cossato.

“Si conferisce a Ezio Greggio – si legge nel testo del riconoscimento – il titolo di cittadino onorario per la popolarità televisiva come conduttore, giornalista, attore e regista. Per il suo costante impegno attraverso l’associazione ‘Ezio Greggio per i bambini prematuri’. Per aver contribuito a diffondere in Italia e nel mondo il nome di Biella”.

Il primo cittadino Claudio Corradino (Lega) darà il riconoscimento a Greggio il prossimo 23 novembre, dopo l’approvazione ricevuta dalla giunta di centrodestra. La stessa giunta che qualche giorno fa aveva negato la cittadinanza a Liliana Segre, senatrice a vita sopravvissuta all’Olocausto. La proposta era stata avanzata da alcune liste civiche. 

La cittadinanza onoraria a Ezio Greggio ha scatenato diverse proteste. Il segretario regionale del Pd Paolo Furia ha parlato, in un suo post su Facebook, di “Biella città medaglia d’oro della Resistenza che non merita questo degrado”.

E ancora: “Che delusione, il rifiuto di dare la cittadinanza onoraria a una donna, la nostra senatrice Segre, che avrebbe potuto farci l’onore di incontrare i nostri giovani e i nostri studenti, per raccontare la storia che qualcuno preferirebbe dimenticare”. 


Condividi la notizia:
19 novembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR