--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Economia – Lo dicono i dati del Mef - Le due amministrazioni della Tuscia tra le migliori per gli importi saldati nel 2018

Pagamenti pubbliche amministrazioni, i comuni di Tuscania e Bolsena nella top 500 d’Italia

di Alessandro Castellani

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Tuscania - Il comune

Tuscania – Il comune

Tuscania – I comuni di Tuscania e Bolsena nella top 500 nazionale delle pubbliche amministrazioni più virtuose per i pagamenti dei crediti commerciali.

Secondo i dati pubblicati dal ministero dell’Economia, ad aprile 2019 Tuscania aveva trasmesso alla Piattaforma per i crediti commerciali il saldo di tutte le 2181 fatture ricevute nel 2018, per un importo totale di 2 milioni e 892mila euro.

Il comune tuscanese è nella top 500 anche per il tempo medio di pagamento ponderato: 19 giorni, sui 30 previsti dalla legge come scadenza per il saldo delle fatture.

Di conseguenza, è basso anche il tempo medio di ritardo ponderato, cioè il periodo intercorrente tra la scadenza della fattura e quella del suo pagamento. A Tuscania, infatti, si arriva a pagare mediamente con 11 giorni d’anticipo sulla scadenza.

Tra gli enti pubblici dichiarati meritevoli dal Mef trova posto anche il comune di Bolsena, che nel 2018 ha pagato il 99% delle 1829 fatture emesse a suo carico, pari a 2 milioni e 403mila euro.

La regione Lazio è nelle classifiche delle migliori amministrazioni per tempo di pagamento e quello di ritardo. 22 giorni il dato relativo alla prima voce, -23 quello relativo alla seconda.

Alessandro Castellani


Condividi la notizia:
10 novembre, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR