--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il racconto del residente Francesco Attanasio: "La via era già bloccata anche nell'altro senso, eravamo rimasti in trappola"

“Strada Buon respiro, isolati per 5 ore prima di rimuovere l’albero da soli”

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Viterbo - Strada Buon Respiro chiusa per la caduta di un albero

Viterbo – Strada Buon Respiro chiusa per la caduta di un albero

Viterbo - Strada Buon respiro chiusa

Viterbo – Strada Buon respiro chiusa

Viterbo - Strada Buon Respiro chiusa per la caduta di un albero

Viterbo – Strada Buon Respiro chiusa per la caduta di un albero

Viterbo – “Siamo rimasti intrappolati per cinque ore e alla fine ci siamo liberati la strada da soli”. Francesco Attanasio, un residente di strada Buon respiro, racconta la brutta esperienza dei cittadini rimasti bloccati domenica pomeriggio, in seguito alla caduta di un albero lungo la via.

“I vigili urbani sono arrivati e hanno chiuso la strada – dice Attanasio – ma 50 metri più avanti la via è già bloccata da aprile per lavori in corso di Rfi. Così chi abitava nel tratto compreso tra le due chiusure non poteva più andare né avanti, né indietro”.

“Dopo circa cinque ore di attesa – continua il residente – un gruppetto di quattro persone, tra cui me, si è organizzato con motosega e trattore per rimuovere l’albero che sbarrava la strada. I vigili del fuoco non riuscivano ad arrivare, perché erano già oberati di segnalazioni in tutta la città”.

Secondo Attanasio, le famiglie bloccate erano “all’incirca otto. Cosa sarebbe successo se qualcuno di noi avesse avuto un’emergenza?”.

“Con questi fenomeni di maltempo estremi – chiude il cittadino – la cura della vegetazione che costeggia le aree pubbliche è sempre più importante. I privati cittadini dovrebbero avere più sensibilità e le autorità dovrebbero intervenire con più fermezza, perché rischiamo che prima o poi possa verificarsi qualcosa di veramente tragico”.


Anche tu redattore – le segnalazioni dei lettori

Chiediamo a tutti i lettori di segnalare ogni situazione interessante giornalisticamente.

Un ingorgo nel traffico, una festa, una sagra, un incidente, un incendio o qualsiasi situazione che secondo voi merita attenzione a Viterbo e in tutta la Tuscia. Basta azionare il telefonino, fotografare e scrivere due righe con nome e cognome inviandole alla redazione, specificando se si vuole essere citati nell’articolo e/o come autori delle foto, e far riferimento all’iniziativa “Anche tu redattore”. In ogni caso va inserito un proprio contatto telefonico (preferibilmente cellulare) che, ovviamente, non sarà reso pubblico. Le foto e i video devono essere realizzate da chi fa la segnalazione. 

Insieme potremo fare un giornale sempre più efficace e potente al servizio dei cittadini della Tuscia. I materiali inviati non vengono restituiti e divengono di proprietà della testata.

Tutti i materiali inviati alla redazione, attraverso qualsiasi forma e modalità, si intendono utilizzabili in ogni forma e modo e pubblicabili. I materiali non vengono restituiti. Le foto verranno marchiate con “Tusciaweb copyright”.

Puoi inviare foto, video e segnalazioni contemporaneamente a redazione@tusciaweb.it e redazione.tusciaweb@gmail.com. In questo caso i testi vanno inviati in allegato in word.

Puoi anche usare WhatsApp con questo numero 338/7796471 senza nessun costo.


Condividi la notizia:
20 novembre, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR