--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Polizia - Squadra mobile - Il ragazzo, 22enne di Roma, è stato messo ai domiciliari con il braccialetto elettronico

Tenta furto in una tabaccheria di Viterbo, poi ne mette a segno uno a Ronciglione

Condividi la notizia:

Un'auto della polizia

Un’auto della polizia

Viterbo – Tenta furto in una tabaccheria di Viterbo, poi ne mette a segno uno a Ronciglione.

Nella mattina del 31 ottobre, su disposizione della locale procura della Repubblica, gli uomini della polizia di stato della squadra mobile della Questura di Viterbo hanno arrestato ai domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico, un 22enne nato a Roma e residente a Ostia Lido gravato da precedenti penali.

Il ragazzo è indagato per furto aggravato in concorso perché nella notte del 21 agosto avrebbe tentato tentato di forzare la porta d’ingresso di una tabaccheria a Viterbo senza riuscire a entrarci ma danneggiando la saracinesca. Poi a Ronciglione, sempre secondo la nota della questura, avrebbe forzato l’ingresso di un’altra tabaccheria, dalla quale ha rubato soldi e vecchie stecche di sigarette.

Gli accertamenti compiuti dagli investigatori della polizia di stato di Viterbo hanno consentito di ricostruire il quadro degli eventi. Il pm titolare del fascicolo d’indagine, anche in ragione dei pregiudizi a carico dell’indagato – già sottoposto a una misura cautelare per un altro reato, ha richiesto l’applicazione di un ulteriore provvedimento di custodia, disposto dal gip ed eseguito dagli uomini della squadra mobile.


Condividi la notizia:
8 novembre, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR