Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Don Emanuele Germani racconta la conclusione dei lavori del nuovo complesso parrocchiale a nord della città: "Un'opera per aggregare e far star bene le persone" - FOTO

“Villanova, una chiesa della gente e per la gente…”

di Daniele Camilli
Condividi la notizia:


Viterbo – Il nuovo complesso parrocchiale di Villanova a Viterbo è pronto. Dopo sei anni di lavori, iniziati ufficialmente il 18 ottobre 2018, quando l’imprenditore Massimo Saggini ha tirato su la gru a campeggiare sopra al quartiere, potrà essere tenuto a battesimo. A breve l’inaugurazione. Oggi, l’anteprima. Il merito, della diocesi del vescovo Lino Fumagalli, e di un parroco giovanissimo. Don Emanuele Germani, entrato in seminario a 18 anni, vice parroco di Villanova nel 2009 e parroco della stessa dal 2014. La chiesa dedicata ai Santi Ilario e Valentino.

“Un’opera della gente – ha detto don Germani – e per la gente”. Un’opera per cambiare il destino di un quartiere difficile e quasi senza servizi. Con una scuola, l’istituto superiore Francesco Orioli, e a ridosso della Cassia a nord di Viterbo che porta a Montefiascone. Dove le contraddizioni sociali non mancano. Ma non manca nemmeno la presenza della chiesa che grazie a don Germani ha dato vita a un punto di aggregazione di fondamentale importanza.


Viterbo - La chiesa di Villanova dei Santi Ilario e Valentino

Viterbo – La chiesa di Villanova dei Santi Ilario e Valentino


“Il complesso – racconta don Emanuele Germani. Accanto a lui Massimo Saggini – è stato finanziato per il 75% con i fondi dell’8 per mille alla chiesa cattolica. Un’opera per la comunità. Per tutti”. Un lavoro di anni e di squadra, con l’ufficio tecnico della diocesi, diretto da Santino Tosini, a guidare passo dopo passo.


Viterbo - La chiesa di Villanova dei Santi Ilario e Valentino

Viterbo – La chiesa di Villanova dei Santi Ilario e Valentino


“Il vescovo in prima persona – ha detto Germani – ha seguito passo passo i lavori. E ha sempre tenuto che fosse una chiesa decorosa e al tempo stesso un edificio all’avanguardia. E’ la prima chiesa che lui ha costruito a Viterbo”.


Viterbo - Massimo Saggini e don Emanuele Germani

Viterbo – Massimo Saggini e don Emanuele Germani


Circa tre milioni di euro la spesa complessiva. Tirati fuori dalla chiesa, grazie all’8 per mille, e dalla parrocchia. Serviti per costruire la chiesa di 1300 metri quadrati, una palazzina ex novo di 1200 e per ristrutturare quella già esistente. Accanto, un campo di calcio “che – prosegue don Emanuele – grazie a finanziamento recente di 50 mila euro della Regione Lazio, vedrà la messa in sicurezza e la riqualificazione di spogliatoi, tribune, recinzione e facciata”.


Viterbo - I lavori per il nuovo complesso parrocchiale di Villanova

Viterbo – I lavori per il nuovo complesso parrocchiale di Villanova


Una vera e propria cittadella del sociale voluta da un giovane sacerdote di Latera, paese della Tuscia al confine con la Toscana, che ha dato alla diocesi viterbese due preti. E a breve ne arriverà anche un altro. Tutti e due giovanissimi. Don Germani e don Paolo Chico che adesso dirige la parrocchia di Santa Maria del Soccorso a Cura di Vetralla. “Abitavamo entrambi – dice divertito don Germani – nello stesso palazzo”. Preti che hanno faticato. Venuti su tra lavoratori e contadini. Preti in mezzo alla gente”.


Viterbo - Il campo sportivo di Villanova

Viterbo – Il campo sportivo di Villanova


“Il complesso parrocchiale – spiega ancora don Emanuele – è nato per diventare un luogo di aggregazione spirituale e sociale. Il quartiere Villanova è un quartiere difficile, con pochissimi servizi e tanta buona volontà da parte delle persone. Mancava una struttura di riferimento. E il complesso parrocchiale sarà un punto di riferimento. Per aggregare le persone e inventarci idee, progetti, iniziative. Abbiamo già partecipato all’ultimo carnevale viterbese e più di mille persone a settimana ruotano attorno al campo sportivo. Abbiamo anche una pineta”.


Viterbo - I lavori per il nuovo complesso parrocchiale di Villanova

Viterbo – I lavori per il nuovo complesso parrocchiale di Villanova


Il nuovo complesso si suddivide in due palazzine. “Nella prima fatta ex novo, con antisismica e sicurezza all’avanguardia – prosegue il racconto don Emanuele, passando tra i calcinacci che ancora restano e gli operai che lavorano – ci sono due piani e un seminterrato.


Viterbo - Don Emanuele Germani

Viterbo – Don Emanuele Germani


Al piano seminterrato ci sarà un teatro, al pian terreno una sala conferenze e al primo piano le aule di catechismo, i laboratori e la sala di musica. Ci saranno anche internet e lavagne luminose. C’è anche un sotto tetto dove abbiamo ricavato l’oratorio, la cucina e la sala polifunzionale per giovani e anziani. Nella palazzina che abbiamo invece ristrutturato si trovano le abitazioni, gli uffici parrocchiali e la Caritas”. Vale a dire centro di ascolto, Caf-Acli, distribuzione di generi alimentari e visite parrocchiali gratuite. Servizi, quest’ultimi, già attivi da tempo.


Viterbo - I lavori per il nuovo complesso parrocchiale di Villanova

Viterbo – I lavori per il nuovo complesso parrocchiale di Villanova


Don Germani abita lì. Un piccolo appartamento dove vive e ogni tanto ospita i genitori. Una casa che ogni primo mercoledì del mese, e non solo, vede riunioni con chi abita a Villanova e chi studia all’università della Tuscia. E lì ha ricavato anche una piccola cappella per pregare e parlare. Insieme.


Viterbo - I lavori per il nuovo complesso parrocchiale di Villanova

Viterbo – I lavori per il nuovo complesso parrocchiale di Villanova


“I lavori – chiude don Germani – sono stati suddivisi in due parti. Prima la chiesa poi le palazzine. Per evitare che il complesso restasse fermo. E per attivare subito i servizi rivolti alle persone, alle loro difficoltà e gioie. Alla vita di tutti i giorni. Una chiesa dove a gennaio, da anni, si fa un pranzo per i poveri. E dove il vescovo e don Emanuele Germani hanno recentemente trasferito, salvandoli, tre dipinti che ritraggono alcuni episodi della vita di Sant’Agostino, provenienti dall’antica chiesa di Santa Maria in Volturno distrutta nel dopoguerra, tra il 1948 e il 1949.

“Un complesso – conclude don Emanuele Germani – per unire e far star bene le persone”.

Daniele Camilli


Fotogallery: Il nuovo complesso parrocchiale di VillanovaI tre dipinti dedicati a Sant’Agostino


Condividi la notizia:
26 novembre, 2019

Reportage 4 ... Gli articoli

  1. "Chemical city, la conservazione dei materiali era compromessa già nel 1963..."
  2. "Chemical city, trovato ordigno bellico nell'area militare del lago di Vico"
  3. "Vogliamo sapere la verità sulla Chemical city del lago di Vico"
  4. Chemical city, centinaia di documenti militari bruciati e altri buttati in giro per tutta l'area
  5. Calci, sputi e sgabellate, la vita del poliziotto nel carcere di Mammagialla...
  6. "Gli orari della ferrovia Roma nord stanno distruggendo l'istituto agrario"
  7. Il comune si schiera contro il consumo di suolo e il fotovoltaico a terra
  8. Discarica di Cinelli, adesso c'è pure un lago d'acqua con auto e roulotte abbandonate
  9. Chemical city, tubature da cui esce liquido nero e carotaggi lasciati sul terreno
  10. “Un tavolo contro il caporalato e lo sfruttamento dei braccianti”
  11. "Non ha solo la bellezza, ma anche il carattere..."
  12. "Di Veroli Letizia e Di Veroli Anna non hanno espresso lamentele, soltanto aspirano alla libertà... "
  13. "Lo sterminio degli omosessuali è sempre stato un olocausto di serie B"
  14. "Una splendida pagina di dignità culturale..."
  15. "Sotto piazza San Lorenzo ci sono cunicoli, sepolture e... una cripta"
  16. "Se mia figlia sposasse uno come lui io sarei il padre più felice della terra"
  17. Farnese pneumatici, il tribunale ha respinto la richiesta di concordato... si va verso il fallimento?
  18. Il Lazio è la regione con il più alto quantitativo di rifiuti radioattivi a livello nazionale
  19. "La scuola italiana è ancora una scuola di classe"
  20. "Natale, quest'anno la gente è meno della metà..."
  21. "La religione è una forza per costruire la pace"
  22. "Cotral, Cotral... vaffanculo!"
  23. Degrado, una piccola discarica e plastica andata a fuoco... lo stato di salute dell'ex Ospedale grande degli infermi
  24. Don Franco, il prete che ha fatto il "miracolo" in Senegal...
  25. Un po' romana, un po' maremmana... e pure un po' toscana
  26. "Serve un ripensamento del sistema di trasporto per garantire agli universitari di poter studiare"
  27. A Pianoscarano la casa presepe delle mille e una notte...
  28. "Trasporti pubblici gratuiti per accompagnare i braccianti al lavoro"
  29. "Gli artigiani sono il Quarto stato della Tuscia..."
  30. "I sacrifici sono stati tanti, ringrazio i miei genitori con tutto il cuore..."
  31. "Un sistema di trasporti efficace è condizione indispensabile per garantire il diritto allo studio"
  32. Bonus facciate, l'occasione giusta per rilanciare e dare un nuovo volto al centro storico
  33. "Per migliorare i trasporti serve un'agenzia unica per la mobilità"
  34. La rivoluzione del 5G, sperimentazione e protagonisti
  35. "Abbiamo fatto rinascere via dei Magazzini... con olio di gomito e candeggina"
  36. Concorso per la polizia locale, ecco come sono andate le cose...
  37. "Trasporti nella Tuscia, a rischio il diritto allo studio e al lavoro..."
  38. Arriva la carta dei suoli del Lazio: "Fondamentale per conoscere il territorio"
  39. Discariche, voragini e prostituzione sulla Tuscanese
  40. Espropri per il fotovoltaico, coinvolti più di cinquanta proprietari di terreni
  41. "Foro Cassio, il proprietario del terreno deve rimettere in sicurezza la strada"
  42. Pareti che crollano, strade che fanno schifo e un sito archeologico abbandonato... benevenuti a Foro Cassio
  43. "Mille chilometri sulla Francigena... con una gamba e due stampelle"
  44. Venti quintali di lana e Radio radicale per cacciare i lupi la notte...
  45. Al giardino di Ponte dell'Elce... la prima sex symbol della Tuscia
  46. La Regione Lazio si schiera contro l'impianto geotermico di Castel Giorgio
  47. "Le forze dell'ordine sono come pit bull drogati mandati in strada a combattere..."
  48. Lago di Bolsena, la rivolta delle lenzuola contro il geotermico
  49. "Ho vissuto più di dieci vite da Berlusconi..."
  50. "In Cile stiamo facendo una rivoluzione..."
  51. "Tuscia, in agricoltura si muore anche per non spendere cento euro..."
  52. "Ce l'abbiamo fatta, lunedì riaprirà strada Acquabianca"
  53. "Teresa ha insegnato a tutti il senso profondo del vivere"
  54. "La gente è costretta a fare altre strade e gli incassi sono crollati"
  55. "Ho passato con Paco un pezzo di vita bellissimo..."
  56. "Abbiamo visto il ragazzo a terra in fin di vita, ci siamo fermati e abbiamo fatto di tutto per salvarlo..."

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR