--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bolsena - Appuntamento venerdì 29 alle 18 all’auditorium comunale in piazza Matteotti

“Vivere sul lago”, Antonio Quattranni presenta il suo libro

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Una panoramica di Bolsena

Una panoramica di Bolsena

Bolsena – Il tema “Il coregone e il lago di Bolsena, ecologia – storia – economia” è il tema che sarà affrontato nel corso di un incontro che terrà venerdì 29 alle 18 a Bolsena all’auditorium comunale in piazza Matteotti.

Nell’ambito dell’iniziativa promossa dal Flag lago di Bolsena e con il patrocinio del comune, sarà anche presentato il libro “Vivere sul lago – La pesca ed i pescatori del lago di Bolsena” di Antonio Quattranni recentemente edito dalla Annulli Editori.

Dopo i saluti istituzionali del sindaco Paolo Dottarelli e di Raffaella Bruti assessore Cultura, sarà presentato il logo Flag lago di Bolsena a cura di Simone Iocco, Art director Majakovskij comunicazione. A seguire interverranno Bruna Rossetti, presidente Flag, Stefano Cerioni, direttore Flag lago di Bolsena, Imola Bellavita, biologa – responsabile Animazione territoriale Flag, Enrico Calvario, biologo esperto del sistema ecologico del lago e Antonio Quattranni, autore del libro sulla realtà dei pescatori “Vivere sul lago”.

L’argomento è di particolare attualità e importanza per quanto riguarda il ripopolamento artificiale del coregone che rappresenta una risorsa economica di rilievo per l’attività peschereccia e inoltre è ormai una presenza tipica del territorio anche da punto di vista turistico-gastronomico.

Comune di Bolsena


Condividi la notizia:
28 novembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR