--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Alessandria - La lettera del capo del corpo nazionale Fabio Dattilo - Questa mattina i funerali dei tre vigili del fuoco morti nell'esplosione della cascina nella notte tra il 4 e 5 novembre

“Vorrei farvi sentire l’abbraccio di tutti i colleghi che vi piangono”

Condividi la notizia:

EI2H62YW4AUez1q

I tre vigili del fuoco morti ad Alessandria - Marco Triches, Matteo GaI tre vigili del fuoco morti ad Alessandria - Matteo Gastaldo e Antonino Candido, Marco Triches

I tre vigili del fuoco morti ad Alessandria – Matteo Gastaldo, Antonino Candido, Marco Triches

Alessandria – “Vorrei farvi sentire l’abbraccio di tutti i colleghi che vi piangono”. La lettera del capo del corpo nazionale dei vigili del fuoco Fabio Dattilo.

Grande commozione e partecipazione questa mattina nel duomo di Alessandria, dove si sono celebrati i funerali di stato di Marco Triches, Matteo Gastaldo e Antonino Candido, i tre vigili del fuoco morti nell’esplosione della cascina a Quargnento.

L’omelia è stata celebrata dal vescovo Guido Gallese. “Sono eroi caduti nell’adempimento del loro dovere – ha detto il vescovo – la loro morte è stata improvvisa e tragica”.

I feretri, dopo essere stati portati su tre autoscale dei pompieri dalla caserma in corso Romita fino in piazza della Libertà, sono stati portati a spalla dai colleghi delle tre vittime. Le bare sono passate attraverso il lungo cordone formato dal corpo dei vigili.

Ad accogliere l’entrata dei tre fereti in chiesa una grande folla che ha riempito tutta la piazza del Duomo e la chiesa stessa. I compagni di squadra hanno poi deposto i tre feretri uno accanto all’altro di fronte all’altare, sostenuti da un lungo e sentito applauso. Sopra le bare, accanto alla foto, il casco dei tre vigili del fuoco.

“Le parole umane – ha aggiunto il vsecovo nell’omelia – non danno senso a questa tragedia. L’unica parola che consola è quella del Signore. La nostra forza è non farci contaminare dalla zizzania, ma perseverare nel bene”.

Tanta la pertecipazione. Presenti anche le autorità e tra queste il premier Conte, il presidente della Camera, Fico, i ministri dell’Interno Lamorgese. Per tutta la cerimonia i colleghi di squadra hanno vegliato le bare di Marco Triches, Matteo Gastaldo e Antonino Candido.

Un vigilie del fuoco ha poi letto una lettera che ha ripercorso l’intervento nella cascina nella notte tra il 4 e 5 novembre. Momenti drammatici scanditi da speranza e dolore. “Prima abbiamo vissuto il ritrovamento del primo corpo senza vita – ha detto il pompiere dall’altare – poi il secondo e poi il terzo. Solo un piccolo sollievo nel sapere che gli altri colleghi e un carabiniere erano feriti ma stavano bene. Poi abbiamo vissuto l’incredulità per ciò che stava succedendo. E la rabbia perché bisogna capire chi ha fatto ciò e perché lo ha fatto. Infine viviamo oggi il cordoglio di una città, delle istituzioni, dei collghi amici, delle scolaresche. Un affetto indimenticabile”.

Il vigile del fuoco ha poi letto il messaggio del capo del corpo nazionale Fabio Dattilo: “Carissimi Marco, Matteo e Antonino nel giorno in cui vi salutiamo vi vorrei far sentire l’abbraccio di tutti i colleghi che oggi vi piangono. Un gesto semplice, ma importante per ringraziarvi del vostro servzio e dirvi che sarete sempre nei nostri cuori. Lo stesso abbraccio che oggi diamo ai vostri familiari per testimoniare che vi saremo vicino come grande famiglia dei vigili del fuoco. Un abbraccio dai colleghi di tutto il turno. Ciao ragazzi. Posso solo aggiungere di essere orgoglioso di essere il vostro comandante. Viva i vigili del fuoco”.

Poi la pregheiera a santa Barbara, patrona vigili del fuoco. Il lungo applauso e gli abbracci con il vescovo che si è avvicinato ai famigliari.


Condividi la notizia:
8 novembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR