--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Calcio - Serie C - Giovanni Lopez commenta la sconfitta della Viterbese col Monopoli: "Non abbiamo sfigurato, ma sono 3 partite che non riusciamo a concretizzare le occasioni create"

“Vorrei raccogliere meno complimenti e più punti…”

di Alessandro Castellani

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Sport - Calcio - Viterbese - Giovanni Lopez

Sport – Calcio – Viterbese – Giovanni Lopez

Monopoli – “Sono troppe partite che torniamo a casa con i complimenti e senza i punti. A volte preferirei che ci succedesse il contrario”. Per commentare la sconfitta della sua Viterbese a Monopoli, Giovanni Lopez fa un’analisi sul lungo periodo.

“Nelle ultime tre gare abbiamo creato tante palle gol e non siamo riusciti a segnare – dice il mister gialloblù -. Oggi nel primo tempo potevamo fare qualcosa in più, ma nel secondo abbiamo giocato meglio del Monopoli. La differenza è che loro hanno fatto gol e noi no. C’è da dire che in questo periodo siamo anche poco fortunati e il palo di De Giorgi lo dimostra”.

“La partita è stata come ci aspettavamo – spiega Lopez -. Sapevamo che il Monopoli è una squadra forte fisicamente e che ci sarebbe venuta addosso. E così è stato. Nel primo tempo li abbiamo subiti, non siamo riusciti a giocare”.

“Però nella ripresa – continua il tecnico – loro erano un po’ stanchi, mentre noi reggevamo bene l’uno contro uno, e ho cambiato sistema di gioco per provare ad avvolgerli. Alla fine abbiamo creato qualche occasione per fare gol, ma non le abbiamo sfruttate. Si può dire che il Monopoli è una grande squadra, ma noi non abbiamo sfigurato”.

Una battuta finale su Tounkara, apparso sottotono rispetto agli standard del suo ottimo inizio di stagione. “Ha faticato perché ha trovato avversari forti fisicamente – commenta Lopez – così come Volpe e tutti gli altri. Lui è un giocatore che va sulla profondità, non gli si può chiedere di stoppare di petto e giocare palla a terra. A volte i compagni non sono riusciti a servirlo, altre volte lui non si è messo in condizione di ricevere il pallone”.

Alessandro Castellani


Condividi la notizia:
11 novembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR