Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Motocross - Il civitonico tenta l'avventura iridata con l'aiuto dei team Marchetti e Iannarone: "Finora mi gestivo da solo, vediamo quanto posso migliorare"

Alessandro Brugnoni approda al campionato del mondo

di Alessandro Castellani
Condividi la notizia:

Sport - Motori - Motocross - Alessandro Brugnoni

Sport – Motori – Motocross – Alessandro Brugnoni

Sport – Motocross – Alessandro Brugnoni

Sport – Motocross – Alessandro Brugnoni

Sport - Motocross - Alessandro Brugnoni con Elio Marchetti e Riccardo Iannarone

Sport – Motocross – Alessandro Brugnoni con Elio Marchetti e Riccardo Iannarone

Civita Castellana – Si allarga il contingente della Tuscia al campionato del mondo di motocross. Accanto al veterano Alessandro Lupino, che si prepara ad affrontare la quattordicesima stagione iridata della carriera, arriva Alessandro Brugnoni.

Il 25enne di Civita Castellana correrà nella classe regina, la Mxgp, con le Ktm 450 gestite in collaborazione dai team Marchetti e Iannarone. La squadra “ibrida” si chiamerà Inr Marchetti racing. “Per me è il coronamento di un traguardo che sognavo da tanto tempo – racconta Brugnoni -. Finora non avevo nessuno che mi seguiva. Adesso, col supporto di uno staff, voglio vedere se e quanto riesco a migliorare”.

Come lavorerà questo team Inr Marchetti?
“Elio Marchetti mi aiuta già da tempo e anche nel 2020 mi fornirà una moto. Riccardo Iannarone, invece, subentrerà dall’anno prossimo e metterà a disposizione un’altra moto e la sua struttura logistica. In pratica correrò col team di Iannarone, ma il supporto arriverà anche da Marchetti”.

Perché Iannarone ha deciso di puntare su di lei? 
“Quest’anno nel campionato italiano mi sono messo in luce e spesso mi trovavo a battagliare con l’ucraino Tarasov, che era il pilota di Riccardo. Abbiamo cominciato a conoscerci e alla fine lui ha deciso di darmi una chance. Si è stupito del fatto che facessi quei risultati correndo da solo”.

Che significa, non aveva degli assistenti a bordo pista come fanno tutti i piloti?
“No. L’anno scorso alle ultime gare sono andato con un furgone in prestito e un paio di amici che sono venuti ad accompagnarmi. Sono un pilota tuttofare: mi aggiusto la moto, mi alleno e vado a correre da solo. Ma devo comunque ringraziare Elio Marchetti e gli sponsor, che in questi anni, per quanto possibile, mi sono stati vicini e mi hanno aiutato”.

Adesso cosa cambierà?
“Adesso posso lavorare con un po’ più di tranquillità. Ci sarà uno staff di professionisti che mi aiuterà nella manutenzione e la preparazione del mezzo, così io potrò concentrarmi meglio sulla guida”.

Farà tutte le gare del campionato del mondo?
“No, per il momento siamo sicuri di partecipare a tutti i gran premi in Italia e alle prove estere più vicine. Se poi i risultati saranno buoni, si vedrà. Oltre a quello, farò certamente tutto il campionato italiano”.

Quali sono gli obiettivi?
“Nell’italiano mi piacerebbe quantomeno confermare il settimo posto di quest’anno, e non sarà per niente facile, perché arriveranno un sacco di piloti nuovi molto forti, come il pluricampione italiano Cervellin e l’ex campione del mondo Philippaerts. Nel mondiale, invece, vorrei conquistare il primo punto della carriera. So che il livello si alza ogni anno di più, ma io sono contento: preferisco arrivare decimo in mezzo ai più forti che vincere senza avversari”.

Come sta andando la preparazione invernale?
“In questo periodo sto facendo principalmente lavoro in palestra, verso Natale comincerò ad aumentare le sessioni in moto. Avrò ad aiutarmi i ragazzi della mia scuola di motocross. Per loro sono un maestro, ma viceversa loro sono un supporto per me, visto che altrimenti sarei da solo ad allenarmi. Sono circa 30 piloti e ho un bellissimo rapporto con tutti”.

Alessandro Castellani


Condividi la notizia:
10 dicembre, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR