--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Pallacanestro - Serie A2 - Le viterbesi alzano bandiera bianca e sono costrette a rinunciare a due punti salvezza

Occasione persa per la Belli 1967, Civitanova vince in volata

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Sport - Pallacanestro - Belli 1967

Sport – Pallacanestro – Belli 1967

Fe.Ba. Civitanova Marche – Belli 1967 Landscape Viterbo 67-59.

CIVITANOVA MARCHE: Maroglio 1, Ciccola ne, Ortolani 9 (1/6,1/5), Sorrentino 21 (5/15,1/1), Paoletti 19 (4/4,3/11), Bocola 14 (4/8,0/1), Ceccanti 3 (0/4 da due), Trobbiani (0/4 da due), Binci ne, Gombac ne, Cesanelli ne, Pellicetti (0/1 da tre).
Coach: Scalabroni.

VITERBO: Martin (0/1 da tre), Grimaldi 8 (1/7,2/6), Bevolo 12 (2/2,1/4), Veinberga 8 (2/4,1/7), Gasbarri 2(1/3), Boccalato 4 (0/3,1/3), Patanè 5 (2/9), Cirotti ne, Pasquali (0/1 da tre), Spirito 7 (1/3,1/3), Stoichkova 13 (5/9,0/2), Firrito ne.
Coach: Scaramuccia.

Arbitri: Angelica Marconi di Ancona e Luca Bartolini di Fano.

Note: Tiri liberi Civitanova 24/36, Belli 1967 Landscape 13/27. Rimbalzi Civitanova 52 (Ortolani e Bocola 11), Belli 1967 Landscape 48 (Patanè 12). Parziali 10’ (16-12), 20’ (36-31), 30’ (51-49). Uscite per 5 falli Ortolani (Civitanova), Bocola (Civitanova), Spirito (Belli 1967), Stoichkova (Belli 1967).


Al termine di 40 minuti combattuti e con il punteggio in costante altalena, la Belli 1967 Landscape è costretta ad alzare bandiera bianca sul parquet di Civitanova mancando un’ottima occasione per portare a casa due punti pesantissimi in chiave salvezza.

La partita inizia con il piede giusto per le gialloblù viterbesi che, dopo pochi minuti, sono avanti 10-5 con tutto il quintetto base già a segno. La palla circola nel modo migliore e anche la difesa sembra tenere bene ma quando inizia lo show di Sorrentino, top scorer del match, le marchigiane mettono la freccia e sorpassano, andando al primo riposo con quattro punti di vantaggio.

Nel secondo quarto è ancora Sorrentino, coadiuvata da Bocola, a spingere le padrone di casa che trovano grande opposizione specialmente nelle due giovani Stoichkova e Bevolo. Coach Scaramuccia ha le rotazioni accorciate dal problema fisico che tiene a riposo Cirotti ma trova una buona energia dalla panchina e così la Belli 1967 rimane a contatto fino alla sirena di metà gara, con un parziale che viene vinto di un solo punto dalla Fe.Ba. (20-19 per il 36-31 del 20’).

Al rientro sul parquet la partita sembra prendere decisamente la strada delle ragazze di coach Scalabroni, con la solita Sorrentino e Paoletti a spingere sull’acceleratore fino al 49-36 che costringe la panchina gialloblù al timeout. Dal minuto di sospensione rientra in campo una Belli 1967 decisamente diversa, aggressiva in difesa e precisa in attacco; risultato un controbreak di 13-2 e partita completamente riaperta con dieci minuti da giocare.

Il momento positivo delle ragazze viterbesi prosegue nell’ultimo parziale, il primo vantaggio arriva con una tripla di Bevolo (55-56) e viene bissato poco dopo da un’altra tripla, questa volta di Veinberga (57-59). Peccato che, proprio sul più bello, la squadra di coach Scaramuccia sbaglia ben sei tiri liberi consecutivi e qualche conclusione apparentemente agevole da sotto canestro. Civitanova non si fa pregare, Paoletti segna canestri pesanti e capovolge nuovamente le sorti del match, dando alla sua squadra un vantaggio che la Belli 1967 Landscape non riesce più a cancellare.
Nel prossimo turno il gruppo gialloblù cercherà di ritrovare la gioia dei due punti ospitando sul parquet di casa la Virtus Cagliari.


Condividi la notizia:
2 dicembre, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR