Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Basket - Il team gioca solo un quarto della gara interna contro la Tiber e la squadra romana conquista meritatamente i due punti

Brutta sconfitta per la Stella Azzurra Viterbo

Condividi la notizia:

Sport - Pallacanestro - Stella azzurra - I viterbesi in campo

Sport – Pallacanestro – Stella azzurra – I viterbesi in campo

ViterboSTELLA AZZURRA VITERBO – TIBER ROMA 60-77.

STELLA AZZURRA VITERBO 60: Price 6, De Gregorio 12, Berto ne, Rogani 16, Navarra ne,
Cecchini ne, Baldelli 6, Meroi 3, Pebole 16, Rubinetti ne, Casanova 1. Coach: U. Fanciullo; Ass.ti U.
Cardoni e J. Vitali.

TIBER ROMA 77: Sforza 2, Algeri 10, Pasquinelli 4, Frisari 17, Niccolai ne, Corsi, Ricciardi 4,
Padovani 10, Ambrosi ne, Baruzzo 22, Napolitano 8. Coach: D’Alessio; Ass.te M. Cilli
Parziali: 27-15/ 12-26/ 15-21/ 6-15

Rimbalzi: Price 14, Baruzzo 11, Padovani 10


La Stella Azzurra Viterbo gioca solo un quarto della gara interna contro la Tiber e la forte squadra
romana conquista meritatamente i due punti mettendo in campo una bella prestazione, fatta di
attenzione e solidità.

L’Ortoetruria parte in verità molto bene e sembra assoluta padrona del gioco e del campo. Price
raccoglie rimbalzi e Pebole e De Gregorio sono implacabili al tiro.

La Tiber si affida a Napolitano ed Algeri, ma due bombe di Rogani inframmezzate da una bella penetrazione di De Gregorio portano i padroni di casa sul 27-15 alla fine del primo quarto. Al primo canestro della seconda frazione di Sforza risponde Rogani, poi non si segna per un paio di minuti prima che Frisari realizzi 2 liberi e Napolitano insacchi una tripla da lontanissimo.

Si va spesso al tiro libero da entrambe le parti, ma la migliore precisione permette ai capitolini di riavvicinarsi a -6 (35-29). Napolitano mette un altro tiro da oltre l’arco e Frisari e Baruzzo firmano il sorpasso prima che Pebole chiuda metà gara sul 39-41.

Al rientro in campo finisce praticamente dopo 5′ la partita dei ragazzi di Fanciullo, che tra palle perse che regalano contropiedi a ripetizione agli avversari e percentuali realizzative insufficienti escono completamente dal match permettendo ad una Tiber solida e sempre aggressiva di controllare agevolmente il match fino alla sirena finale.

Prestazione del tutto negativa per l’Ortoetruria che seppur considerando i numerosi infortuni che
hanno condizionato pesantemente tutta la settimana di allenamenti, non giustifica un approccio
blando, privo di reazione ed assai confusionario per oltre metà gara.

Atteggiamento mai manifestato quest’anno dai biancostellati che al contrario avevano fatto della capacità di reazione la loro caratteristica vincente. Tra i viterbesi prestazione generale censurabile, con sopra la sufficienza solo Pebole e Meroi. Per gli ospiti ottima prestazione di squadra, con eccellenti prove di Baruzzo e Frisari.

Per la Stella necessario resettare subito questa brutta uscita casalinga andando a preparare con la massima attenzione e con concentrazione e mentalità giuste il prossimo match che attende i biancoblu  sabato prossimo sul parquet della lanciatissima Basket Roma.

Un’occasione certo difficile, ma che servirà proprio a capire di quale reazione sia capace la squadra contro un’avversaria considerata forse la più attrezzata del campionato. Un’attenta riflessione, le indicazioni del coach e si spera il rientro di tutti gli effettivi, dovranno riportare energia e convinzione all’Ortoetruria, che però dovrà difendere con ben altra qualità e mentalità il suo primato in classifica.

Pallacanestro Stella Azzurra Viterbo


Condividi la notizia:
9 dicembre, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR