--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Milano - La senatrice a vita: "Stasera cancelliamo le parole odio e indifferenza"

Centinaia di sindaci in marcia per Liliana Segre

Condividi la notizia:

Milano - Centinaia di sindaci in marcia per Liliana Segre

Milano – Centinaia di sindaci in marcia per Liliana Segre

Il Tweet di Beppe Sala sulla marcia per Liliana Segre

Il Tweet di Beppe Sala sulla marcia per Liliana Segre

Il Tweet di Dario Nardella sulla marcia per Liliana Segre

Il Tweet di Dario Nardella sulla marcia per Liliana Segre

Il Tweet di Nicola Zingaretti sulla marcia per Liliana Segre

Il Tweet di Nicola Zingaretti sulla marcia per Liliana Segre

Il Tweet del comune di Milano sulla marcia per Liliana Segre

Il Tweet del comune di Milano sulla marcia per Liliana Segre

Milano –  Centinaia di sindaci in marcia per Liliana Segre.

“C’è una grande musica in questa piazza, il tempio della musica oggi è all’aperto. Siamo qui per parlare di amore e non di odio. Lasciamo l’odio agli anonimi della tastiera”. A parlare è la senatrice a vita Liliana Segre. E lo fa dal palco di piazza della Scala, tra gli applausi. 

Questo pomeriggio è stato organizzato a Milano un corteo per formare quella “scorta civile” per la senatrice a vita Liliana Segre e per dire che “l’odio non ha futuro”. Seicento i sindaci, e loro rappresentanti, che hanno preso parte al corteo. Tutti con la fascia tricolore, ma senza simboli di partito. In prima fila i sindaci Beppe Sala, Leoluca Orlando, Giorgio Gori, Antonio Decaro. I partecipanti hanno attraversato la galleria Vittorio Emanuele II cantando le note di Bella Ciao. Al passaggio del corteo diverse persone schierate ai lati della galleria hanno applaudito Segre.

 “Voi avete una missione difficile e apprezzo tantissimo che per qualche ora abbiate voluto lasciare i vostri compiti per questa occasione – ha aggiunto Segre -. Il vostro impegno può essere decisivo per la trasmissione delle memoria”.

E ancora: “Stasera non c’è indifferenza – ha concluso – ma c’è un’atmosfera di festa, cancelliamo tutti le parole odio e indifferenza e abbracciamoci in un catena umana che trovi empatia e amore nel profondo del nostro essere”.

La marcia dei sindaci è stata organizzata dal comune di Milano, assieme all’associazione nazionale Comuni italiani (Anci), autonomie locali italiane (Ali) e Unione province italiane (Upi), per testimoniare la vicinanza di piccoli, medi e grandi comuni alla senatrice a vita Liliana Segre. La senatrice a vita è sopravvissuta al campo di sterminio nazista di Auschwitz. Oggi è sotto scorta a causa di ripetute minacce antisemite.

Tra i Tweet dei sindaci quello di Beppe Sala. “Insieme – scrive su Twitter- a centinaia di sindaci da tutta Italia, a Liliana Segre e a tantissimi cittadini milanesi per ribadire che l’odio non ha futuro”.

“Bellissime le immagini che arrivano da Milano – scrive invece Nicola Zingaretti – della manifestazione di solidarietà per Liliana Segre con più di 600 sindaci da tutto il paese. L’Italia migliore è questa che combatte unita contro ogni forma di odio, siete, siamo dalla parte giusta della Storia”.

“L’odio non ha futuro. Milano e l’Italia a fianco di Liliana Segre”, scrive la pagina del comune di Milano.

E poi anche quello di Dario Nardella. “Con tanti colleghi sindaci uniti nella fascia tricolore – scrive in un Tweet – con un fiume di persone a Milano in strada per Liliana Segre. La sua scorta siamo noi!”.


Condividi la notizia:
10 dicembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR