--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Politica - Italia viva vota no al rinvio della spazzacorrotti e poi critica su Twitter: "Di giorno ci fanno la morale, di notte salvano le loro fondazioni"

Dl fisco, maggioranza spaccata e Renzi attacca gli alleati: “Moralisti”

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Roma – “Di giorno sui social fanno i moralisti, di notte in commissione salvano le loro fondazioni”. Il leader di Italia viva, Matteo Renzi, attacca gli alleati di governo per il rinvio al 2021 dell’entrata in vigore della spazzacorrotti per equiparare fondazioni, associazioni e comitati politici ai partiti. 

Nella notte il voto in commissione Finanze alla Camera sugli emendamenti al decreto fiscale provoca spaccature in maggioranza.

L’attacco più duro arriva da Italia viva, che vota no al rinvio dell’emendamento e poi cannoneggia su Twitter. Oltre a Renzi, il deputato Luigi Marattin definisce “un clamoroso errore” la decisione di rinviare l’applicazione della spazzacorrotti e precisa che la misura è passata col “voto favorevole di M5S, Pd e Leu”.

Nonostante il voto favorevole anche dei grillini, il leader pentastellato Luigi Di Maio definisce “una porcheria” il rinvio della norma sulle fondazioni e chiede che “il decreto torni subito in commissione”.

Il ddl anticorruzione, cosiddetto “spazzacorrotti”, ha previsto obbligo di totale trasparenza per le donazioni ricevute dai partiti e ha esteso le stesse norme anche alle fondazioni collegate ai partiti o che destinino più di 5mila euro l’anno a finanziare attività politiche.

 


Condividi la notizia:
2 dicembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR