Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Civitavecchia - Polfer - E' stato trovato in una struttura ricettiva all'interno della stazione

Doveva scontare un anno di carcere, arrestato

Condividi la notizia:

La polizia ferroviaria

La polizia ferroviaria

Civitavecchia – Doveva scontare un anno di carcere, arrestato.

Due persone arrestate, 3.824 identificate, di cui 12 denunciate in stato di libertà; 428 pattuglie impiegate, di cui 64 a bordo treno e 41 in stazione; 133 treni scortati e 2contravvenzioni amministrative elevate al regolamento di polizia ferroviaria.

Questo è il bilancio dell’attività della polizia ferroviaria del compartimento per il Lazio nel corso del weekend appena trascorso, frutto dei controlli intensificati del “territorio ferroviario” in ambito regionale, in occasione delle festività natalizie e di fine anno.

Gli agenti della sottosezione polizia ferroviaria di Civitavecchia, hanno arrestato un cittadino italiano perché destinatario di un ordine di carcerazione per scontare la pena di un anno di arresto.

“Il soggetto  – si legge nella nota della questura – ospite in una struttura all’interno della stazione di Civitavecchia, che offre ospitalità alle persone nell’ambito di una convenzione stipulata tra il comune e la Croce rossa italiana, è stato preso in custodia dagli operatori Polfer, che si sono recati nella struttura ricettiva, sul quale pendeva la nota di ricerca. Al termine dei controlli il cittadino italiano è stato portato in carcere”.

Personale della squadra di polizia giudiziaria del compartimento polizia ferroviaria per il Lazio, ha proceduto all’arresto di un cittadino francese, in esecuzione di un’ordinanza di aggravamento di misura cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Roma.

“Il cittadino francese – si legge nella nota della polizia – nel mese di ottobre, si era già reso responsabile del furto di un telefono cellulare, rubato all’interno di un furgone in sosta nella zona della Stazione di Roma Termini e nel mese di dicembre del furto di uno zaino, all’interno della Stazione Tiburtina, ai danni di una cittadina italiana. L’uomo, già sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di Roma, una volta arrestato è stato portato al carcere di Regina Coeli”.


Condividi la notizia:
31 dicembre, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR