Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Greccio - La cerimonia alla Quercia e nel paese del primo presepe la festa per Chiara Frontini e Fabio Cavini - FOTO E VIDEO

Il matrimonio delle meraviglie con maschere, balletto, trampolieri e… l’autobus di linea per la sposa

di Daniele Camilli
Condividi la notizia:


 

Greccio – “Un matrimonio che ha fatto sentire tutti quanti a casa”. Lo ripetevano un po’ tutti seduti ai tavoli disposti lungo la splendida navata dell’Abbazia di San Pastore a Greccio. Ieri, da pranzo fino a sera, per lo sposalizio di Chiara Frontini, consigliera comunale, e Fabio Cavini che, oltre ad essere diventato suo marito, e lei sua moglie, è anche un pezzo importante della sua segreteria politica. E non perché Chiara Frontini l’ha assunto. Ma perché, facendo politica, si sono conosciuti.

E ieri si sono sposati. In chiesa, alla basilica della Quercia. Fabio Cavini è arrivato in Cinquecento gialla. Un’abarth. Era insieme ad un amico. Hanno parcheggiato e sono scesi. Cavini è senese, dal massiccio accento toscano che neanche anni di Viterbo hanno scalfito. Chiara l’ha conosciuto studiando nella città dove è nato. Appena arrivato con la Cinquecento s’è fiondato fuori, dritto su per le scale, e stringendo mani al volo è andato sparato verso l’altare. Con tutta l’emozione che gli correva appresso.


Viterbo - Il matrimonio di Chiara Frontini e Fabio Cavini

Viterbo – Il matrimonio di Chiara Frontini e Fabio Cavini


Chiara Frontini ha preso invece l’autobus. Quello di linea, della Francigena. E’ salita al Sacrario e s’è fatta tutto il giro. Lei e chi stava dentro, che così, proprio, non se l’aspettava. E’ poi arrivata alla Quercia, l’autista ha aperto le porte centrali e con tutto lo strascico bianco ha toccato terra alla fermata. Pure lei pronta per quel “sì” che, almeno per un certo tratto, ti cambia la vita aprendola a qualcos’altro.


Viterbo - Il matrimonio di Chiara Frontini e Fabio Cavini

Viterbo – Il matrimonio di Chiara Frontini e Fabio Cavini


Pompa magna e kitsch banditi. Sia dagli addobbi, sia per pranzo. In chiesa, veramente, solo amici e parenti. Anche i consiglieri di Viterbo 2020, il gruppo comunale di Frontini. Amici, prima ancora che colleghi di partito. Mancava Alfonso Antoniozzi, fuori per impegni personali. Cento, centocinquanta le persone in basilica e successivamente a Greccio. Una cerimonia tutt’altro che stressante. E anche il vescovo, Lino Fumagalli, che li ha sposati, s’è divertito a dare qua e là qualche raccomandazione in più. Vestendo poi i panni del pubblico ufficiale a fine celebrazione quando ha letto gli articoli del codice civile che riguardano il matrimonio. Trasmettendo agli sposi la solennità anche di quel momento.


Viterbo - Il matrimonio di Chiara Frontini e Fabio Cavini

Viterbo – Il matrimonio di Chiara Frontini e Fabio Cavini


Un’ora e mezza la messa. Senza abiti e acconciature sontuose. Neanche quella di Frontini o Cavini, che s’è stretto i capelli attorno al capo come fa di solito. Dopo tutti a Greccio, in provincia di Rieti, la città del primo presepe vivente di sempre, quello di San Francesco. Un po’ di persone in macchina. Altre, la maggiora parte, con una navetta messa a disposizione dagli sposi che ha riportato tutti di nuovo a casa alle sette della sera.


Viterbo - Il matrimonio di Chiara Frontini e Fabio Cavini

Viterbo – Il matrimonio di Chiara Frontini e Fabio Cavini


E a Greccio, i trait d’union del pranzo e del pomeriggio sono stati due. Da una parte Viterbo, “la città dove le donne rendono i sogni realtà”, come stava scritto sul tabellone con la disposizione dei tavoli. Dall’altra, appunto, le donne. Con ciascun tavolo dedicato a chi ne ha cambiato la storia. Da Rosa Parks che negli anni ’60, con il suo rifiuto di lasciare il posto a un bianco su un’autobus, apri negli Stati Uniti la lotta per i diritti civili degli afroamericani, a Elisabetta I d’Inghilterra che rifiutò l’offerta di matrimonio di Filippo II di Spagna. Oltre ad aver tenuto a battesimo il teatro shakespeariano.


Viterbo - Il matrimonio di Chiara Frontini e Fabio Cavini

Viterbo – Il matrimonio di Chiara Frontini e Fabio Cavini


Sempre sul tabellone un’immagine dipinta della loggia di Palazzo dei Papi. Ai tavoli solo prodotti e vini della Tuscia con tanto di ringraziamento, bianco su specchio, alle imprese che li hanno prodotti, e menu a buffet con salumi, formaggi, polenta e pasta al forno.


Viterbo - Il matrimonio di Chiara Frontini e Fabio Cavini

Viterbo – Il matrimonio di Chiara Frontini e Fabio Cavini


Sullo sfondo uno spazio dove s’è cantato e ballato. Come si fa a un matrimonio. Musica, canzoni e caciara, innanzitutto di Tagino, il gruppo teatrale messo in piedi con il contributo di Frontini e Cavini, Mammo Rappo ed Elia Caprera. Poi balletto in abiti d’epoca e trampolieri a spasso per la sala. Senza appesantire, disponendosi di lato. Soltanto a rendere gradevoli le cose. “Un matrimonio che ha fatto sentire tutti quanti a casa”.

Daniele Camilli


Multimedia – Fotogallery: La messa alla QuerciaLa festa a Greccio – Video: Lo scambio degli anelliIl matrimonio in Abbazia

Articoli: “Amare significa accoglierti così come sei”


Condividi la notizia:
15 dicembre, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR