Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bilanci 2019 - Politica - Intervista al senatore della Lega Umbero Fusco

“L’amministrazione è ferma e impantanata, Viterbo deve decollare”

di Paola Pierdomenico
Condividi la notizia:

Umberto Fusco

Umberto Fusco

Viterbo – “L’amministrazione è ferma e impantanata, Viterbo deve decollare”. Il senatore del Carroccio Umberto Fusco chiede uno sforzo in più per il territorio. Se non ci sarà questa svolta, assicura che la Lega farà le sue riflessioni. “Non aspettiamo più”, puntualizza.

Che anno è stato il 2019 per la Lega?
“Il bilancio del partito – dice Fusco – è molto soddisfacente, sia dal punto di vista del tesseramento che come attività. E’ stato un anno importante perché, nella Tuscia, ci siamo confermati primi e abbiamo preso comuni importanti come Civita Castellana e Tarquinia, poi conquistato Capodimonte, Vejano e Monte Romano. Nel capoluogo, abbiamo nove consiglieri.

C’è da fare ancora molto, ma per me, è importante essere presenti sul territorio. Nulla si fa dall’alto, un partito si radica solo se ci sono contenuti e voglio continuare su questa linea. In molti hanno sposato il nostro progetto e tanti si avvicinano, ma cerco comunque di fermare il flusso, monitorando gli ingressi perché è vero che le porte sono aperte a tutti, ma è altrettanto vero che bisogna lavorare seriamente, anche andando ad attaccare i manifesti. Non è che si arriva e ci si mette a sedere. Questo non lo accetto”.

In Senato come è andata?
“Una grande esperienza in questo secondo anno, anche se abbiamo avuto uno stop per cui ora siamo all’opposizione. Si lavora giornalmente, ma si deve fare di più per riportare questo paese ai livelli che merita. Siamo un po’ impantanati e dovremmo avere più sprint. Avevamo grandi progetti, ma con gli alleati ci siamo trovati male, perché hanno messo un muro. Dobbiamo creare posti di lavoro e far girare l’economia e poi avere coraggio, quel coraggio che solo la Lega può dare in questo momento”.

Per la Tuscia, invece?
“Sono preoccupato perché siamo fermi. Alla vigilia di Natale, ho fatto una passeggiata in centro all’ora di pranzo e la città era vuota. Non è bello”.

Da cosa dipende per lei?
“Dal fatto che il territorio non è ben pubblicizzato e non vengono sfruttate le risorse che abbiamo a disposizione in tutti i settori. Abbiamo un territorio bellissimo, ma soffriamo. Nei giorni scorsi sono stato a Greccio a vedere il presepe e lì c’era la stessa atmosfera che c’è qui quando è santa Rosa. Dobbiamo fare lo stesso anche da noi”.

Questa mancata valorizzazione del territorio è da attribuire all’amministrazione?
“L’amministrazione si da da fare, ma è un problema che va avanti da anni. Ci dobbiamo rimboccare le maniche e sono convinto che, come ha detto il sindaco, il 2020 sarà l’anno del grande rilancio di Viterbo e della Tuscia. Già in altri punti è successo, come a Tarquinia in cui il sindaco è stato bravissimo a non far fermare le cose e poi a Civita Castellana, per anni nelle mani del centrosinistra, e che ora con coraggio e costanza sta uscendo fuori dal tunnel”.

Poi il capoluogo…
“Questa amministrazione, di cui facciamo parte e che sono orgoglioso di rappresentare, deve partire. E’ invece ferma e impantanata. Devono partire tutte quelle attività per farla decollare. Ho visto che c’è impegno anche del sindaco che sprona tutta la squadra, ma dobbiamo fare di più. Viterbo non è solo della maggioranza, è di tutti. Ci sono troppe chiacchiere, personalismi e attacchi inutili. Basta, facciamo i fatti. Abbiamo bisogno di un punto di svolta, perché se muore Viterbo è un problema grosso per tutta la provincia”.

Le priorità da mettere in campo per il nuovo anno?
“Da tanti anni la nostra città non viene presa in considerazione. Bisogna agire sulle infrastrutture e i trasporti che sono penosi. Vanno ridotti i tempi di percorrenza verso la Capitale per richiamare i turisti e poi migliorare i servizi da offrire. Ancora l’aeroporto e la Cassia a cui dobbiamo pensare concretamente. Facciamo conoscere questa città”.

Che altro?
“Il sociale per stare vicino alle persone che hanno bisogno, sostenendo, per esempio, l’ioperato di associazioni come Campo di rose che si sta dando da fare in questa direzione. Poi la sanità che deve essere più vicino alle esigenze dei cittadini che hanno bisogno di curarsi. Infine, ma non per ultimo il termalismo che è ancora bloccato e che speriamo possa ripartire. E’ un tesoro che ci è stato dato e che se lo avessero in altri paese già ne avrebbero fatto una fortuna. Se non ci fossero le Terme dei Papi o l’Hotel salus terme saremmo bloccati. C’è tanta volontà di fare e di rilanciare il settore e per questo ringrazio anche il nostro assessore che si è messo di buona lena per raggiungere questo obiettivo.

Non dimentico, infine, la sicurezza stradale con le buche, numerose, che devono essere tappate, e la pulizia e il decoro della città. E’ necessario presentarla bene in segno di rispetto per chi viene a visitarci. Non solo”.

Che intende?
“Se tutto ciò non decolla la Lega farà delle riflessioni. Non aspettiamo più – conclude Fusco -, si deve partire”.

Paola Pierdomenico


Condividi la notizia:
29 dicembre, 2019

Bilanci 2019 ... Gli articoli

  1. "Speriamo che la legge sulla rigenerazione trovi attuazione"
  2. In prima linea contro l'abolizione della prescrizione e parte civile contro la mafia...
  3. "Se continua così, questo territorio non va da nessuna parte..."
  4. "Export in crescita, la Tuscia fa anche meglio della media nazionale"
  5. "In due anni fondi dedicati per le politiche sociali aumentati di 15 milioni di euro"
  6. "L'avvocato ha un ruolo sociale, non è solo una questione di competenze professionali"
  7. "Un'utopia produrre senza gli agrofarmaci, bisogna ridurli"
  8. "Caporalato in crescita nella Tuscia, viene sfruttato chi si trova in condizioni di difficoltà"
  9. "Tiene l’export, bene tessile e agroalimentare, benissimo il turismo"
  10. "I nostri vini conquistano il mercato nazionale e l'olio è ancor più che extravergine"
  11. "Ormai arriviamo in stazione e ci chiediamo 'Chissà oggi cosa succederà?'"
  12. "La ex caserma dei vigili del fuoco per l'ampliamento dell'università"
  13. "Una parte di gioventù viterbese non sta crescendo nel migliore dei modi..."
  14. "Sogno che la Tuscia abbia un ruolo trainante per l’economia della Regione"
  15. "Mi piace mettere in risalto che oltre la metà degli avvocati viterbesi sono donne"
  16. Volley Life capolista, ma Antonucci frena: "La promozione è un surplus"
  17. "Aumenta l'export e le nostre imprese bio sono prime nel Lazio"
  18. "Dobbiamo educare alla genuinità: la mela perfetta non sempre è la migliore..."
  19. "Il lavoro di FdI in comune è costante, continuo, senza sosta e pancia a terra"
  20. Tusciaweb, un 2019 straordinario con 60 milioni di pagine lette
  21. “La squadra è decimata, per salvarsi bisognerà fare l'impossibile”
  22. "Viterbesi omertosi? Diciamo che sono riservati..."
  23. "Mi ricandido solo se portiamo a termine il programma"
  24. Romano: "Viterbese in serie B? Obiettivo concreto per il futuro"
  25. Boom di "Anche tu redattore", nel 2019 oltre mille segnalazioni pubblicate
  26. Quattro omicidi nel 2019 nella Tuscia
  27. "Con Paperonly vogliamo salvare dalla distruzione e poi valorizzare libri, cartoline e documenti"
  28. "I conti della Regione sono in ordine e vanno in continuo miglioramento"
  29. "Questa è la maggioranza delle parentele, delle tasse e di chi vuole un posto in comune"
  30. "Pronti per nuove battaglie e per tutelare i diritti di chi, col suo lavoro, assicura un futuro al paese"
  31. "Un 2019 pieno di scossoni, ma il food è in grande espansione"
  32. Un anno di Touring Club...
  33. Active network, secondo miglior attacco e zona playoff a un passo
  34. "Sarà l'anno delle strade, dell'appalto dei rifiuti e delle assunzioni"
  35. La Vbc Polistampa ricarica le pile con tanta voglia di riscatto
  36. "Un 2019 da sogno con 16 vittorie e 3 titoli italiani"
  37. Union Viterbo rullo compressore, sette vittorie su sette e primo posto solitario
  38. E' una Viterbese "da ripresa", dieci gol e 11 punti dopo il 75'
  39. Per l'Ortoetruria un Natale da capolista, Matthew Pebole miglior marcatore
  40. Baschirotto il più presente, Tounkara il più falloso
  41. Viterbese, il giocatore dell'anno è Zhivko Atanasov
  42. "È stato un anno intenso e ricco di successi"
  43. "Il lavoro è la vittima più illustre dell’ultimo decennio"

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR