Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - A ciascun bambino è stato consegnato un fascicolo del “Lupetto Vittorio” per comunicare i valori fondamentali della convivenza democratica e del vivere comune

I marescialli del 20esimo corso “Certezza” donano alla casa di accoglienza “Sacra Famiglia” il ricavato di una raccolta fondi

Condividi la notizia:

I marescialli del 20esimo corso “Certezza”  hanno donato alla casa di accoglienza “Sacra Famiglia” il ricavato di una raccolta fondi

I marescialli del 20esimo corso “Certezza” hanno donato alla casa di accoglienza “Sacra Famiglia” il ricavato di una raccolta fondi

Viterbo – Continua nel segno della solidarietà l’opera dei marescialli del 20esimo corso “Certezza”, i quali, insieme agli allievi marescialli del 21esimo corso “Esempio” e del 22esimo corso “Osare”, il 9 dicembre 2019, alla Caserma “Soccorso Saloni”, sede della scuola sottufficiali dellesercito, in occasione delle prossime festività natalizie hanno organizzato una serata per gli ospiti della Casa di accoglienza “Sacra Famiglia” di Viterbo.

Numerose le iniziative poste in essere nei Saloni del Circolo Unificato, allestiti per l’occasione creando un ambiente natalizio confortevole, finalizzate al divertimento e alla spensieratezza.

Tante attività ludiche, con giochi che hanno coinvolto grandi e piccini, musica, ballo e karaoke. Momento saliente l’arrivo di “Babbo Natale”, che ha portato, seguendo le indicazioni che ogni bambino o adolescente ha scritto nella “letterina”, doni per tutti.

I marescialli del 20esimo corso “Certezza” hanno donato alla casa di accoglienza “Sacra Famiglia” il ricavato di una raccolta fondi, utile per il perseguimento delle precipue finalità sociali.

A ciascun bambino è stato consegnato un fascicolo del “Lupetto Vittorio”, la mascotte dell’esercito nata dalla volontà di comunicare, anche ai più piccoli, i valori fondamentali della convivenza democratica e del vivere comune.

La serata si è conclusa con il sorriso sul tenero volto dei bambini e degli adolescenti ospiti della casa di accoglienza che, visibilmente emozionati, hanno salutato e ringraziato i marescialli e gli allievi della scuola sottufficiali dell’esercito ancora una volta impegnati lungo il percorso della solidarietà, in linea con i tradizionali valori della vita militare.


Condividi la notizia:
12 dicembre, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR