--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Omicidio Sacchi - La dichiarazione spontanea di Valerio Del Grosso, accusato del delitto del personal trainer

“Non volevo uccidere, era la prima volta che prendevo un’arma”

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Luca Sacchi

Luca Sacchi

Roma – “Non volevo uccidere, era la prima volta che prendevo un’arma”. Valerio Del Grosso, accusato dell’omicidio di Luca Sacchi, in una dichiarazione spontanea. 

“Non volevo uccidere nessuno, era la prima volta che prendevo un’arma in mano”. A parlare è Valerio Del Grosso in una dichiarazione spontanea davanti al gip di Roma Costantino De Robbio e al pm Nadia Plastina. La sua è stata una dichiarazione spontanea nel corso dell’ interrogatorio di garanzia.

Valerio Del Grosso è accusato dell’omicidio di Luca Sacchi, il 24enne ucciso a fine ottobre a Roma, nella compravendita di droga che sarebbe dietro all’omicidio. 

Del Grosso, durante il nuovo interrogatorio di garanzia, si è avvalso della facoltà di non rispondere, così come Paolo Pirino, anche lui arrestato e coimputato nel delitto.

Ieri i carabinieri del nucleo investigativo di Roma hanno trovato 31 grammi di cocaina nel passaruota anteriore destro della Smart utilizzata da Pirino. 

Pirino la sera dell’omicidio era alla guida di un’altra Smart insieme a Valerio Del Grosso, diversa da quella in cui i carabinieri hanno trovato la droga. Da quanto si apprende, la cocaina sarebbe stata divisa in bustine e questo potrebbe avvalorare la tesi che, anche dopo l’omicidio di Sacchi, Paolo Pirino e Valerio Del Grosso continuavano ad avere dei traffici di stupefacente. 

L’avvocato di Giovanni Princi ha poi rilasciato una dichiarazione all’Ansa. “Giovanni Princi è addolorato per la morte del suo amico Luca a cui era molto legato – ha detto il legale Massimo Pineschi –. Per lui è stata una vicenda dolorosissima”.


Condividi la notizia:
3 dicembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR