--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Malgrado la nuova normativa precluda questo rito ai reati puniti con l'ergastolo - La difesa: "È incostituzionale"

Omicidio Fedeli, Pang chiede l’abbreviato

Condividi la notizia:

Michael Aaron Pang

Michael Aaron Pang

Norveo Fedeli

Norveo Fedeli

 

Gli avvocati Remigio Sicilia e Lilia Ladi

Gli avvocati Remigio Sicilia e Lilia Ladi

Omicidio in via San Luca

La jeanseria dov’è stato commesso l’omicidio

Viterbo – Michael Aaron Pang chiede il rito abbreviato. 

La difesa del 22enne sudcoreano reo confesso dell’omicidio del commerciante viterbese Norveo Fedeli, ha formalizzato la richiesta giorni fa. 

Qualora il gip del tribunale di Viterbo Francesco Rigato l’accogliesse, slitterebbe ad altra data l’udienza del 13 gennaio, giorno in cui è fissato l’inizio del processo a Pang davanti alla Corte d’assise. 

Una richiesta che si scontra inevitabilmente con la nuova normativa. Entrata in vigore il 20 aprile, tredici giorni prima dell’omicidio Fedeli, prevede l’impossibilità di procedere con rito abbreviato – quindi di avere lo sconto di un terzo della pena – per chi si macchia di reati puniti con l’ergastolo. Come l’omicidio aggravato, che è l’accusa contestata a Pang: il 22enne è a processo per aver ucciso a colpi di sgabello il commerciante 74enne, il 3 maggio nel suo negozio in via San Luca, a scopo di rapina. Con l’aggravante, quindi, di aver massacrato Fedeli per commettere un altro reato. 

“Secondo noi e secondo molti è una normativa incostituzionale – spiega l’avvocato Remigio Sicilia, che assiste Pang insieme alla collega Lilia Ladi -. A parità di situazioni, si vuole precludere ad alcuni di accedere a un rito premiale. Rito che, peraltro, non impedisce comunque di comminare pene pesanti. Solleveremo sicuramente il problema della costituzionalità di questa norma”. 

A conferma che il rito abbreviato non eviti necessariamente l’ergastolo c’è l’esempio di un caso viterbese: la rapina finita nel sangue a casa di Ausonio Zappa, ottant’anni, ucciso a calci e pugni da due ladri che gli erano entrati in casa in piena notte a Bagnaia, il 28 marzo 2012. In primo grado furono condannati all’ergastolo. Pena poi alleggerita a vent’anni in appello e confermata in Cassazione. 

Pang, laureato in ingegneria informatica, era in Italia da qualche mese. Voleva rilevare un’attività di ristorazione a Vetralla. Origini sudcoreane e residenza negli Stati Uniti a Overland Park (Kansas), è in carcere a Mammagialla dal 4 maggio, giorno successivo all’omicidio. 

Ha massacrato Fedeli a colpi di sgabello. Il corpo del commerciante trovato dietro il bancone della sua jeanseria “Fedeli Vogue” all’ora di pranzo, da una parrucchiera che lavora lì accanto e che si era stupita che il metodico Norveo non avesse ancora chiuso la boutique. Le telecamere del quartiere San Faustino hanno inquadrato l’omicida una volta uscito dal negozio, con una scarpa imbrattata di sangue avvolta dentro una busta. Il fermo immagine con il volto del giovane, estratto dai filmati, ha fatto il giro delle caserme e questure italiane. Ma proprio nel Viterbese, a Capodimonte, un carabiniere ha ricollegato quel volto a un ragazzo da lui sottoposto a un controllo poco tempo prima. E Pang è stato rintracciato e arrestato nel paese sul lago di Bolsena. 

Il giorno dell’omicidio era la terza volta che il 22enne entrava nella jeanseria Fedeli. Ci era andato anche il 30 aprile e il 2 maggio per comprare 600 euro di vestiti con una carta di credito che non funzionava. Fedeli si era insospettito. Aveva pensato a una truffa. E infatti aveva scattato di nascosto una foto a Pang per mostrarla ai familiari.  Per gli investigatori il movente del delitto è stata la rapina: Pang avrebbe ucciso Fedeli per impossessarsi di quei vestiti che non riusciva a pagare. 

La difesa dissente: né premeditazione, né movente della rapina. “Non volevo ucciderlo – ha detto Pang confessando davanti al gip – ma Fedeli, che fino a quel momento era sempre stato molto gentile, mi ha aggredito. E io ho reagito”. 


Condividi la notizia:
9 dicembre, 2019

Omicidio in via San Luca ... Gli articoli

  1. "Il padre non gli mandava più soldi, Pang non aveva denaro nemmeno per tornare negli Stati Uniti"
  2. "Sangue ovunque e sulla testa di Norveo l'impronta di una scarpa dell'assassino"
  3. "Sulla scena del crimine neanche una goccia di sangue dell'assassino"
  4. "Michael Aaron Pang è stato accoltellato dalla vittima durante una colluttazione"
  5. Omicidio Fedeli, niente abbreviato né perizia psichiatrica per Pang
  6. Omicidio di Norveo Fedeli, al via il processo al 23enne americano reo confesso del delitto
  7. No all'abbreviato, sarà processato davanti alla corte d'assise l'omicida di Norveo Fedeli
  8. "Perizia medico-legale sulle ferite riportate dal ragazzo che ha ucciso Fedeli"
  9. Omicidio di Norveo Fedeli, davanti al giudice l'assassino reo confesso
  10. Omicidio Fedeli, Pang davanti alla corte d'assise il 13 gennaio
  11. Omicidio Fedeli, depositati i risultati di autopsia e rilievi della scientifica
  12. "Grazie ai facchini per la girata dedicata a Norveo"
  13. Omicidio Fedeli, nuovo prelievo di dna per lo statunitense Michael Pang
  14. Omicidio Fedeli, al via le perizie della scientifica di Roma
  15. "Una scena del crimine drammatica, come poche se ne vedono"
  16. Omicidio Fedeli, la scientifica sulla scena del crimine
  17. Omicidio Fedeli, l'ambasciata Usa vuole portare un dizionario a Pang
  18. Ha ucciso Fedeli e ha mangiato un kebab vicino al negozio del delitto
  19. Funzionari dell'ambasciata Usa in carcere per incontrare Pang
  20. “Norveo Fedeli per noi è un caduto sul lavoro”
  21. I parenti di Norveo: "Un omicidio brutale che non ha giustificazioni"
  22. Pang in carcere sta male, sarà visitato da uno psicologo...
  23. L'omicida di Fedeli punta a evitare l'ergastolo
  24. "Vicini al dolore della famiglia Fedeli"
  25. Resta in carcere l'assassino di Norveo Fedeli
  26. "Michael è incensurato, ha scontato con la messa alla prova la guida in stato di ebbrezza"
  27. "Pang era in trattative per rilevare un ristorante a Vetralla"
  28. Pang al gip: "Ho reagito a un'aggressione di Fedeli"
  29. "Un crimine efferato, i familiari della vittima pronti a costituirsi parte civile"
  30. "Il movente non è la rapina e non c'è premeditazione"
  31. Omicidio Fedeli, Michael Pang confessa: "Chiedo perdono"
  32. "Pang ha rischiato di uccidere mio figlio in un incidente"
  33. "Sogna in grande, spingi duro", sulla pagina Facebook di Michael una valanga di slogan motivazionali...
  34. Fedeli insospettito fotografò il ragazzo che lo avrebbe ucciso
  35. "Arresto di Michael Aaron per omicidio, la madre è sotto shock'"
  36. Pang negli Usa era stato già condannato, a nove mesi quando era minorenne
  37. "Basta con la violenza, dobbiamo costruire una città migliore"
  38. "Non parlava con nessuno, abitava qui e ogni tanto prendeva l'auto della donna con cui viveva"
  39. Oggi l'addio a Norveo Fedeli, è lutto cittadino
  40. "Michael Aaron è affranto e disperato, non era mai stato in carcere"
  41. Il brutale omicidio di Fedeli finisce sui media statunitensi
  42. Incensurato, americano e regolarmente in Italia
  43. "Omicidio in via San Luca, la fiaccolata è lodevole ma non è sufficiente"
  44. "Domani saremo tutti di un sentimento"
  45. Uccide Fedeli, si toglie i vestiti insanguinati e sale sul bus per Capodimonte
  46. I vestiti e le scarpe ancora sporchi di sangue in casa del ragazzo fermato
  47. "I cittadini hanno diritto a non avere timore"
  48. Bandiere a mezz'asta e un minuto di silenzio per Norveo Fedeli
  49. "Serve un piano di emergenza contro la criminalità"
  50. "Un uomo sempre sorridente e cordiale"
  51. "Speriamo si possa arrivare a una condanna definitiva quanto prima"
  52. Il presunto omicida di Fedeli fermato mentre passeggiava in piazza
  53. Fermato il presunto omicida di Norveo Fedeli
  54. "Bisogna rafforzare il controllo del territorio"
  55. Colpito alla testa e ucciso con uno sgabello, trascinato e nascosto dietro i vestiti appesi
  56. Feroce omicidio in pieno centro, gli abitanti: "Abbiamo paura..."
  57. "Il negozio era in disordine e a terra c'era tantissimo sangue..."
  58. Omicidio Fedeli, lutto cittadino e corteo silenzioso per le vie del centro
  59. Omicidio in via San Luca, sotto sequestro il negozio Fedeli
  60. "Norveo Fedeli, uomo buono e gentile"
  61. Norveo Fedeli ucciso a sprangate
  62. Omicidio in pieno giorno in un negozio in via San Luca
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR