Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Marta - Sono i risultati raggiunti dall'Avis del presidente Roberto Pesci in tre occasioni

Quaranta litri di sangue raccolti e più di quattrocento donatori

di Daniele Camilli
Condividi la notizia:

Marta – Quaranta litri di sangue e oltre 400 donatori. In tre distinte occasioni. L’Avis di Marta chiude così il suo 2019. “Con numeri – ha detto il suo presidente Roberto Pesci – che nel 2017 potevamo solo sognare. Quest’anno abbiamo raggiunto un risultato notevole. Importante. Perché è sangue che salva vite umane”.

“Un gruppo di persone – così lo definisce il loro presidente – che collaborano positivamente per organizzare le attività. Ci confrontiamo, decidiamo, operiamo e esaminiamo come è andata. Lavoriamo assieme collaborando, come dovrebbe essere fatto in tutte le organizzazioni”.


Marta - Il gruppo dell'Avis

Marta – Il gruppo dell’Avis


Le occasioni per donare nel corso dell’anno sono state tre. Il 3 febbraio, festa di San Biagio, copatrono di Marta, il 29 luglio, festa di Santa Marta, patrona del paese, e il 2 novembre.


Marta - Roberto Pesci

Marta – Roberto Pesci


“Complessivamente – racconta Pesci – abbiamo raccolto 87 sacche in tre occasioni. Abbiamo così migliorato il buon risultato del 2018 e più che raddoppiato il 2017″.


Marta - Il municipio

Marta – Il municipio


Avis di Marta che non si occupa solo di raccolta sangue. “Ad esempio – spiega Pesci -, abbiamo da sempre un rapporto privilegiato con l’istituzione scolastica. Per noi è importante aiutare la scuola con piccole donazioni, come le nuove tende per oscurare le classi che ne erano sprovviste o i 2 pc portatili che abbiamo donato alla scuola della città. Cerchiamo di creare interesse nei confronti  delle necessità di sangue anche attraverso un concorso che premia disegni e slogan”.

Una politica di sensibilizzazione che tocca anche le persone più grandi. “Nei confronti degli adulti – prosegue Pesci – ci siamo attivati organizzando un incontro nella sala consigliare del comune di Marta, il 13 aprile, sull’importanza del trapianto e la cultura del dono. Per l’occasione era presente anche la dottoressa Paola Massarelli, referente Admo di Viterbo”.


Marta

Marta


L’Avis di Marta fa inoltre parte del nucleo di associazioni di volontariato che rappresentano il tessuto connettivo del paese, collabora in modo attivo con la Pro loco locale e con la rete di imprese Visit Marta e con tutte le associazioni culturali e sportive. Con l’Atletica Martana hanno anche collaborato all’iniziativa “Corri con noi”, “perché – sottolinea Roberto Pesci – crediamo che lo sport, quello pulito, sia un buon veicolo per far passare i nostri messaggi”.


Marta - Un incontro dell'Avis

Marta – Un incontro dell’Avis


Per quanto riguarda infine il prossimo anno “abbiamo già deciso – chiude Pesci – di confermare le tre raccolte sangue. Per noi, però, il 2020 rappresenta l’anno in cui dovremo festeggiare i 40 anni di attività. Sarà l’occasione per organizzare iniziative straordinarie, fare una grande festa e ringraziare tutti i donatori che negli anni hanno permesso di mantenere in vita la speranza”.

Daniele Camilli


Condividi la notizia:
8 dicembre, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR