Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Rapporto Ispra - Col 51,4%, il Viterbese è in testa alla classifica regionale per il quinto anno consecutivo

Rifiuti, la Tuscia si conferma provincia riciclona del Lazio

Condividi la notizia:

Vetralla - Raccolta differenziata

Vetralla – Raccolta differenziata

Viterbo – (a.c.) – Per il quinto anno consecutivo la provincia di Viterbo è la maglia rosa della raccolta differenziata nel Lazio. Lo dice il rapporto Ispra, pubblicato martedì, coi dati aggiornati al 2018.

Oltre 69mila tonnellate di rifiuti differenziati sul totale di 135mila danno una percentuale del 51,41%, che consente alla Tuscia di precedere ancora Latina (50,67%) e Frosinone (50,41%). 

Rispetto al 2017, la crescita di rifiuti differenziati rispetto al totale è del 2,37%. Il trend positivo è costante dal 2013, quando la percentuale di differenziato si fermava solo al 25,88%. In cinque anni, quindi, si è registrato un aumento del 25,53%.

Cresce anche la quantità di rifiuti prodotti. La stima annuale pro capite è di 425,78 chilogrammi, mentre nel 2017 era di 407,52.

A livello comunale, il risultato migliore di tutta la provincia lo fa registrare Canepina, con l’82,79%. Seguono Corchiano (79,47%) e Capranica (79,37%). In fondo alla classifica Arlena di Castro e Tessennano, in cui la percentuale di raccolta differenziata risulta nulla.

La città di Viterbo è al 54,25% ed è la migliore tra i capoluoghi di provincia del Lazio.


Condividi la notizia:
11 dicembre, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR