--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Orte - L'assessore alla Viabilità Proietti in consiglio comunale: "Da Roma uno stop di 2 anni alle aggiudicazioni, ci costringono a restare con le carcasse"

“Trasporto pubblico, gara saltata per colpa della regione”

Condividi la notizia:

Orte - L'assessore Daniele Proietti

Orte – L’assessore Daniele Proietti

Orte – (a.c.) – La nuova gara sul trasporto pubblico locale è saltata “per colpa dei casini in regione Lazio”. L’assessore alla Viabilità Daniele Proietti risponde così all’interrogazione presentata in consiglio comunale dal gruppo di minoranza Idee chiare sullo stato del nuovo progetto di revisione del tpl di Orte.

“Avevamo atti e documenti pronti per la pubblicazione di una gara – spiega Proietti – ma la regione si è presa due anni di tempo per decidere i nuovi canoni per le aggiudicazioni. È stata una mazzata. Siamo bloccati fino al 31 dicembre 2021, al momento il nostro tpl non ha nessuno in grado di fare investimenti per rilanciarlo. Siamo costretti a rimanere con le carcasse che abbiamo adesso perché la regione c’inibisce”.

Idee chiare, con i consiglieri Roberta Savoia e Dino Primieri, si scaglia contro la relazione sul progetto di un nuovo trasporto pubblico locale da oltre 15mila euro. “Un documento – evidenziano gli esponenti dell’opposizione – che costa troppo per quello che c’è scritto. Ci sono tante cose già note a tutti i cittadini, una serie di tabelle che non dicono nulla di nuovo o interessante”.

“Abbiamo pagato 15mila euro per farci dire cose che sappiamo – attaccano Primieri e Savoia – e adesso che la gara è saltata che ci facciamo con questo documento?”.

“La relazione ha un costo di mercato inferiore agli standard – ribatte il sindaco Angelo Giuliani – e presenta innovazioni importanti per la cittadinanza e per il turismo. Per fare un progetto di trasporto pubblico servono degli studi di settore, non ci si può improvvisare. E non è certo colpa del comune se la gara non è partita. Andate a lamentarvi da Zingaretti, ditegli che siamo governati da una regione di irresponsabili”.


Condividi la notizia:
4 dicembre, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR