Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bilanci 2019 - Economia - Intervista di bilancio del 2019 al direttore provinciale di Confartigianato Andrea De Simone

“Un 2019 pieno di scossoni, ma il food è in grande espansione”

di Francesca Buzzi
Condividi la notizia:

Confartigianato - Andrea De Simone

Confartigianato – Andrea De Simone

Viterbo – “Un 2019 pieno di scossoni, ma il food è in grande espansione”.

Andrea De Simone, direttore di Confartigianato, traccia un bilancio dell’anno appena trascorso. Un anno “imprevedibile e pieno di cambiamenti sia sul piano politico che, di conseguenza, su quello economico”. Un anno che, comunque, ha portato a Confartigianato delle grandi soddisfazioni sul fronte del microcredito e su quello dell’enogastronomia.

Come hanno reagito le aziende a questo 2019 così altalenante?
“Le aziende sono realtà concrete che hanno bisogno di fatti e di azioni e troppo spesso si “scontrano” con una politica che difficilmente lo è. Le piccole aziende scrivono la storia, ma non sempre trovano dall’altra parte della barricata delle politiche che le aiutano. L’attenzione, quando c’è, è riservata in genere alle grandi imprese. La manovra “Salva Italia” non salva proprio nulla…”.

Cosa c’è di sbagliato nella manovra?
“Di sbagliato c’è molto. Perché se da una parte si è riusciti a sterilizzare l’aumento delle aliquote Iva, dall’altro ci sono tanti “regali” che hanno appesantito tantissimo la situazione alle imprese. Il premier Conte si fa vanto della lotta all’evasione che, ci mancherebbe, è sacrosanta, ma bisognerebbe anche impegnarsi a recuperare qualcosa dai grandi colossi del web o dai giganti che si scelgono sedi legali in giro per il mondo. Invece, alla fine, chi paga il conto sono sempre i piccoli imprenditori: idraulici, pizzaioli, commercianti di zona e via di seguito… Penso, ad esempio, alla difficoltà di gestire la fattura elettronica o lo scontrino elettronico: tutto è sulle spalle delle piccole aziende che vengono trattate come bancomat”.

Che anno è stato il 2019 per le piccole imprese?
“E’ stato un anno pieno di scossoni e di incertezza. I vari cambiamenti a livello politico si sono inevitabilmente riversati sull’economia e sul lavoro. Le piccole imprese, in tutta Italia e anche nel Viterbese, subiscono una continua diminuzione della concessione del credito, il che le porta ad avere sempre meno fiducia nel futuro. Si investe poco, si percepisce l’insicurezza del sistema pensionistico e aumentano, quindi, i depositi di denaro nelle banche, perché si tende al risparmio invece che all’investimento. Ma in questo mare di incertezza e paura c’è anche qualche bella sorpresa: i confidi”.

E proprio in tema di accesso al credito Confartigianato imprese di Viterbo ha ottenuto nel 2019 un importantissimo traguardo. Quale?
“Quest’anno il consorzio fidi di Confartigianato è stato il primo della Tuscia ad essere accreditato da Mediocredito. L’accreditamento porterà vantaggi sostanziali per le imprese perché faciliterà l’accesso al credito e ridurrà i tempi di istruttoria delle richieste. Per noi, per me che lo presiedo, è motivo di vanto perché sapere di poter concedere fino a 35mila euro a chi vuole coraggiosamente fare impresa senza dover chiedere garanzie ai parenti o ipotecarsi la casa è una vera vittoria. Confartigianato riesce a farlo. E, oltre a questo, si spende sul campo quotidianamente per garantire servizi innovativi e aggiornamenti formativi di alto livello”.

Ma nella Tuscia, seppur a fatica e con sacrificio, c’è un settore che più di altri sta uscendo dalla crisi e punta in alto?
“La fatica è tanta per tutti, ma il settore food posso dire che è in grande espansione. Ne è esempio “Vivi le terme con gusto”, l’iniziativa che abbiamo messo in campo con le Terme Salus. Siamo partiti l’anno scorso da una chiacchierata e siamo arrivati qualche settimana fa a registrare un marchio d’eccellenza che permetterà a tredici aziende di partecipare alle più grandi fiere del mondo del settore gastronomico, come quella di Berlino che si terrà a fine gennaio. Il food è un settore in forte espansione, c’è sempre una grande richiesta, anche di realtà particolari come quello dei celiaci. Uno dei nostri associati ha recentemente aperto un punto vendita per prodotti senza glutine: quella che per molti può essere un’attività come un’altra, per alcuni è una salvezza. Ecco queste sono i risultati che ci piacciono”.

Francesca Buzzi


Condividi la notizia:
30 dicembre, 2019

Bilanci 2019 ... Gli articoli

  1. "Speriamo che la legge sulla rigenerazione trovi attuazione"
  2. In prima linea contro l'abolizione della prescrizione e parte civile contro la mafia...
  3. "Se continua così, questo territorio non va da nessuna parte..."
  4. "Export in crescita, la Tuscia fa anche meglio della media nazionale"
  5. "In due anni fondi dedicati per le politiche sociali aumentati di 15 milioni di euro"
  6. "L'avvocato ha un ruolo sociale, non è solo una questione di competenze professionali"
  7. "Un'utopia produrre senza gli agrofarmaci, bisogna ridurli"
  8. "Caporalato in crescita nella Tuscia, viene sfruttato chi si trova in condizioni di difficoltà"
  9. "Tiene l’export, bene tessile e agroalimentare, benissimo il turismo"
  10. "I nostri vini conquistano il mercato nazionale e l'olio è ancor più che extravergine"
  11. "Ormai arriviamo in stazione e ci chiediamo 'Chissà oggi cosa succederà?'"
  12. "La ex caserma dei vigili del fuoco per l'ampliamento dell'università"
  13. "Una parte di gioventù viterbese non sta crescendo nel migliore dei modi..."
  14. "Sogno che la Tuscia abbia un ruolo trainante per l’economia della Regione"
  15. "Mi piace mettere in risalto che oltre la metà degli avvocati viterbesi sono donne"
  16. Volley Life capolista, ma Antonucci frena: "La promozione è un surplus"
  17. "Aumenta l'export e le nostre imprese bio sono prime nel Lazio"
  18. "Dobbiamo educare alla genuinità: la mela perfetta non sempre è la migliore..."
  19. "Il lavoro di FdI in comune è costante, continuo, senza sosta e pancia a terra"
  20. Tusciaweb, un 2019 straordinario con 60 milioni di pagine lette
  21. “La squadra è decimata, per salvarsi bisognerà fare l'impossibile”
  22. "Viterbesi omertosi? Diciamo che sono riservati..."
  23. "Mi ricandido solo se portiamo a termine il programma"
  24. Romano: "Viterbese in serie B? Obiettivo concreto per il futuro"
  25. Boom di "Anche tu redattore", nel 2019 oltre mille segnalazioni pubblicate
  26. Quattro omicidi nel 2019 nella Tuscia
  27. "Con Paperonly vogliamo salvare dalla distruzione e poi valorizzare libri, cartoline e documenti"
  28. "I conti della Regione sono in ordine e vanno in continuo miglioramento"
  29. "Questa è la maggioranza delle parentele, delle tasse e di chi vuole un posto in comune"
  30. "Pronti per nuove battaglie e per tutelare i diritti di chi, col suo lavoro, assicura un futuro al paese"
  31. Un anno di Touring Club...
  32. Active network, secondo miglior attacco e zona playoff a un passo
  33. "L'amministrazione è ferma e impantanata, Viterbo deve decollare"
  34. "Sarà l'anno delle strade, dell'appalto dei rifiuti e delle assunzioni"
  35. La Vbc Polistampa ricarica le pile con tanta voglia di riscatto
  36. "Un 2019 da sogno con 16 vittorie e 3 titoli italiani"
  37. Union Viterbo rullo compressore, sette vittorie su sette e primo posto solitario
  38. E' una Viterbese "da ripresa", dieci gol e 11 punti dopo il 75'
  39. Per l'Ortoetruria un Natale da capolista, Matthew Pebole miglior marcatore
  40. Baschirotto il più presente, Tounkara il più falloso
  41. Viterbese, il giocatore dell'anno è Zhivko Atanasov
  42. "È stato un anno intenso e ricco di successi"
  43. "Il lavoro è la vittima più illustre dell’ultimo decennio"

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR