--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Spettacolo - Maddalena Rizzi, Antonia Renzella e Andrea Murchio in scena il 19 gennaio

“Bacio dopo bacio” al teatro Boni di Acquapendente

Condividi la notizia:

Acquapendente - Teatro Boni

Acquapendente – Teatro Boni

 

Acquapendente – La stagione del teatro Boni di Acquapendente, con direzione artistica di Sandro Nardi, prosegue con un gradito ritorno, quello di Maddalena Rizzi.

L’attrice sarà protagonista domenica 19 gennaio 2020 alle 17,30 in “Bacio dopo bacio” di Paloma Pedrero, insieme ad Antonia Renzella e ad Andrea Murchio, per la regia di Filippo D’Alessio. Scene e costumi di Tiziano Fario.

A volte dimentichiamo che la vita tiene in serbo per noi un bacio nuovo in qualsiasi angolo. La vita all’improvviso, ci regala un bacio. E ci sono baci che sono come uno scontro di treni, altri sono come un poema. Ce ne sono di aspri e di dolci come ciliegie mature. Ci sono baci di bambini cattivi e baci di vecchi buoni. L’importante è che ci siano.

“Bacio dopo bacio” è un invito a sognare, a ricordare quei tempi in cui si è state ingenue, a convincerci che non c’è un momento né un’età per rinascere con un bacio. L’amore, qualsiasi tipo di amore, muove il mondo. Lo muove nel senso buono, verso il futuro, verso la costruzione. Ma l’amore erotico, quello che arriva quando meno te l’aspetti, è il più forte, il più misterioso. Ci fa ballare, muovere i fianchi di legno, le dita stanche, il cuore che avevamo messo in pensione. L’amore erotico, il desiderio, è l’opposto alla morte. Un istante, mille istanti di resurrezione.

Il bacio nelle sue mille forme attraversa la vita. Accompagna l’infanzia nelle scoperte affettive. Ti mette alla prova in gioventù. Il bacio lo si ritrova inaspettatamente nella quotidianità, pronto a sorprenderti. Lo ritrovi e lo cerchi anche quando la vita si spegne. La vita appunto, dalla nascita, attraverso i tanti momenti fino alla morte raccontata dal bacio, segno universale di sentimenti, affetti, amore, speranze, sogni, un viaggio bellissimo che ogni bacio suggella all’eternità.


Condividi la notizia:
14 gennaio, 2020

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR