--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Motori - L'esposizione celebrativa è stata inaugurata ieri - Gianluca Bontà: "Ci sembrava giusto dare il nostro contributo come sponsor"

Bontà classic garage restaura una Lancia Aurelia in mostra al museo dell’automobile

Condividi la notizia:

Torino - La Lancia Aurelia B20S VI serie del 1957

Torino – La Lancia Aurelia B20S VI serie del 1957

Torino - Gianluca Bontà e la Lancia Aurelia B20S VI serie del 1957

Torino – Gianluca Bontà e la Lancia Aurelia B20S VI serie del 1957

Torino - La Lancia Aurelia B20S VI serie del 1957

Torino – La Lancia Aurelia B20S VI serie del 1957

Torino – Il 30 gennaio al museo dell’automobile di Torino ha inaugurato la mostra celebrativa per i 70 anni della Lancia Aurelia: “Lancia Aurelia 1950 – 2020. Un mito senza tempo”, una mostra che celebra un’auto che ha segnato la storia dell’automobilismo, attraverso 18 vetture straordinarie.

Tra queste da segnalare la splendida Lancia Aurelia B20S VI serie del 1957 di proprietà del museo dell’automobile di Torino, restaurata integralmente da officine Bontà classic garage di Viterbo, che conferma la sua grande abilità e professionalità nella riparazione e restauro di auto storiche.

Bontà classic garage vanta un’esperienza di più di 60 anni nella cura e nel restauro delle auto d’epoca e un’area dedicata esclusivamente alla cura di questo tipo di vetture, per interventi che vanno dalla riparazione veloce al restauro integrale.

Grazie alla ricca dotazione di strumenti, attrezzature presenti in sede e ad uno staff di professionisti specializzati, Bontà classic garage non solo ha revisionato la Lancia Aurelia esposta in mostra, ma addirittura ha realizzato da zero alcune parti meccaniche e ricambi, partendo dal pezzo danneggiando e riprogettandolo.

Da sottolineare, inoltre, come, da fornitore del Museo, Bontà abbia deciso, proprio in virtù del suo grande amore per la storia dell’automobilismo e delle auto, di diventare sponsor del museo, contribuendo al restauro e alla revisione delle vetture non solo con la sua esperienza meccanica e tecnica ma anche con un proprio investimento perché, come spiega Gianluca Bontà, “Essere fornitori, poter restaurare pezzi storici, auto che hanno fatto la storia del motorismo è una grande attestazione della preparazione e dell’altissimo livello tecnico di Bontà classic garage, ma abbiamo voluto dare qualcosa anche noi in cambio al mondo delle auto d’epoca. Ci sembrava giusto dare il nostro contributo come sponsor affinchè anche le generazioni più giovani possano avere la possibilità di scoprire il fascino senza tempo delle vetture del passato e magari possano non solo vederle ferme ma abbiano la possibilità di vederle correre e sentirne il fascino dal vivo”.

Un’azienda famigliare, quella di Officine Bontà, associata alla Fir (federazione italiana rettificatori) forte di un’esperienza e di un grande abilità tecnica nel campo della rettifica di motori endotermici e suoi componenti che si tramanda da due generazioni. Un’attività partita negli anni cinquanta come semplice officina di rettifica dei motori, che è andata crescendo costantemente nel tempo, continuando a perfezionarsi nella revisione dei motori endotermici, sempre puntando sulla competenza professionale e su tecnologie avanzate.

Oggi, grazie alla competenza, passione ed esperienza di Gianluca Bontà, figlio di Giancarlo, l’azienda si è aperta al mondo delle auto storiche con la nuova divisione chiamata Bontà classic garage, che vanta una specializzazione nelle auto dagli anni ’20 alle Young timer, con un ampio magazzino di parti di ricambio, per garantire il perfetto funzionamento di ogni tipo di veicolo e un officina mobile che consente di offrire servizi di riparazione a domicilio e di assistenza tecnica per gare sportive o di regolarità su tutto il territorio nazionale.


Condividi la notizia:
31 gennaio, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR