Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bilanci 2019 - Sindacati - Il bilancio del 2019 di Giancarlo Turchetti (Uil)

“Se continua così, questo territorio non va da nessuna parte…”

di Daniele Camilli

Condividi la notizia:

Giancarlo Turchetti

Giancarlo Turchetti

Viterbo - Trasversale

Viterbo – Trasversale

Sciopero a Roma - Pierpaolo Bombardieri e Giancarlo Turchetti

Sciopero a Roma – Pierpaolo Bombardieri e Giancarlo Turchetti

Ferrovia

Ferrovia

Giancarlo Turchetti

Giancarlo Turchetti

Viterbo – “Infrastrutture, bisogna ripartire da qui per garantire lo sviluppo della Tuscia. Dalle grandi opere. Altrimenti questo territorio non va da nessuna parte”. Giancarlo Turchetti è segretario regionale della Uil di Viterbo. “Un bilancio, quello del 2019 – ha detto Turchetti – senza una lira. Un bilancio negativo. Per Viterbo e per la Tuscia”.

Segretario Turchetti, che bilancio trae dall’anno che sta finendo?
“Un bilancio senza una lira. Non è un bilancio positivo. Lo sviluppo che auspichiamo tutti non c’è. E se non c’è sviluppo non c’è occupazione e un’economia che cresce nel viterbese”. 

Cosa manca per garantire uno sviluppo adeguato?
“Mancano le infrastrutture, i collegamenti e tutto ciò che potrebbe far sì che il nostro territorio possa valorizzare tutte quante le sue potenzialità”.

Quali sono le infrastrutture da realizzare per rilanciare la Tuscia?
“Senz’altro le ferrovie. Di fatto il collegamento con Roma non ha mai subito modifiche. Per raggiungere la capitale servono sempre troppe ore di viaggio. Roma è a soli 100 chilometri da Viterbo. Due ore, due ore e mezza di viaggio sono un’enormità. Si fa prima ad arrivare a Milano. E questo significa disagi per studenti e lavoratori. Poi c’è il discorso della Trasversale Orte-Civitavecchia, decisiva per la crescita economica e il turismo. Infine il raddoppio della Cassia dove ci sono già tutti i progetti approvati ma mancano i soldi per poterli realizzare”.

Propositi di lungo periodo, nel frattempo però nella Tuscia si licenzia…
“Bisogna partire dalle grandi opere per poter rimettere in moto l’economia della Tuscia. Con le grandi opere tutti possono lavorare, dall’edilizia ai servizi, quindi consumare direttamente nel posto in cui vivono e farlo crescere. Poi c’è il discorso turismo. Viterbo ha una sua vocazione specifica, a partire dalle terme e dal centro storico medievale. Basterebbe prendere esempio da Bagnoregio e dal lavoro che ha fatto e sta facendo con Civita”.

Però turisti, soprattutto per quanto riguarda il Natale a Viterbo, se ne sono visti ben pochi…
“Sì, ben pochi. Per far crescere il turismo bisognerebbe evitare innanzitutto litigi inutili e pensare di più al bene della città Da tutte le parti, imprenditori e politici”. 

Quali sono gli errori che fanno i politici?
“Gli sbagli vanno avanti da anni. Ad esempio, sempre per quanto riguarda le infrastrutture, le grandi opere dovevano passare per Viterbo, e questo non è accaduto. Una scelta politica di cui la città ha pagato il prezzo. Mi riferisco all’autostrada e alla ferrovia. Questo ha provocato un vero e proprio isolamento verso l’esterno”. 

Fotovoltaico, geotermico, nocciole. Quale è la posizione del sindacato?
“E’ una domanda cui è difficile rispondere. E la difficoltà sta nel fatto che la cosiddetta energia pulita è decisamente migliore rispetto a quella che si produce con carbone, policombustibili e gas. Quindi è una strada da percorrere. Tuttavia non lo si può fare mettendo in discussione un territorio facendo ettari ed ettari di fotovoltaico che poi vanno ad impattare potentemente sullo sviluppo agricolo di intere zone. L’ideale sarebbe energia pulita in sinergia con le peculiarità e specificità del territorio”.

Daniele Camilli


Condividi la notizia:
11 gennaio, 2020

Bilanci 2019 ... Gli articoli

  1. "Speriamo che la legge sulla rigenerazione trovi attuazione"
  2. In prima linea contro l'abolizione della prescrizione e parte civile contro la mafia...
  3. "Export in crescita, la Tuscia fa anche meglio della media nazionale"
  4. "In due anni fondi dedicati per le politiche sociali aumentati di 15 milioni di euro"
  5. "L'avvocato ha un ruolo sociale, non è solo una questione di competenze professionali"
  6. "Un'utopia produrre senza gli agrofarmaci, bisogna ridurli"
  7. "Caporalato in crescita nella Tuscia, viene sfruttato chi si trova in condizioni di difficoltà"
  8. "Tiene l’export, bene tessile e agroalimentare, benissimo il turismo"
  9. "I nostri vini conquistano il mercato nazionale e l'olio è ancor più che extravergine"
  10. "Ormai arriviamo in stazione e ci chiediamo 'Chissà oggi cosa succederà?'"
  11. "La ex caserma dei vigili del fuoco per l'ampliamento dell'università"
  12. "Una parte di gioventù viterbese non sta crescendo nel migliore dei modi..."
  13. "Sogno che la Tuscia abbia un ruolo trainante per l’economia della Regione"
  14. "Mi piace mettere in risalto che oltre la metà degli avvocati viterbesi sono donne"
  15. Volley Life capolista, ma Antonucci frena: "La promozione è un surplus"
  16. "Aumenta l'export e le nostre imprese bio sono prime nel Lazio"
  17. "Dobbiamo educare alla genuinità: la mela perfetta non sempre è la migliore..."
  18. "Il lavoro di FdI in comune è costante, continuo, senza sosta e pancia a terra"
  19. Tusciaweb, un 2019 straordinario con 60 milioni di pagine lette
  20. “La squadra è decimata, per salvarsi bisognerà fare l'impossibile”
  21. "Viterbesi omertosi? Diciamo che sono riservati..."
  22. "Mi ricandido solo se portiamo a termine il programma"
  23. Romano: "Viterbese in serie B? Obiettivo concreto per il futuro"
  24. Boom di "Anche tu redattore", nel 2019 oltre mille segnalazioni pubblicate
  25. Quattro omicidi nel 2019 nella Tuscia
  26. "Con Paperonly vogliamo salvare dalla distruzione e poi valorizzare libri, cartoline e documenti"
  27. "I conti della Regione sono in ordine e vanno in continuo miglioramento"
  28. "Questa è la maggioranza delle parentele, delle tasse e di chi vuole un posto in comune"
  29. "Pronti per nuove battaglie e per tutelare i diritti di chi, col suo lavoro, assicura un futuro al paese"
  30. "Un 2019 pieno di scossoni, ma il food è in grande espansione"
  31. Un anno di Touring Club...
  32. Active network, secondo miglior attacco e zona playoff a un passo
  33. "L'amministrazione è ferma e impantanata, Viterbo deve decollare"
  34. "Sarà l'anno delle strade, dell'appalto dei rifiuti e delle assunzioni"
  35. La Vbc Polistampa ricarica le pile con tanta voglia di riscatto
  36. "Un 2019 da sogno con 16 vittorie e 3 titoli italiani"
  37. Union Viterbo rullo compressore, sette vittorie su sette e primo posto solitario
  38. E' una Viterbese "da ripresa", dieci gol e 11 punti dopo il 75'
  39. Per l'Ortoetruria un Natale da capolista, Matthew Pebole miglior marcatore
  40. Baschirotto il più presente, Tounkara il più falloso
  41. Viterbese, il giocatore dell'anno è Zhivko Atanasov
  42. "È stato un anno intenso e ricco di successi"
  43. "Il lavoro è la vittima più illustre dell’ultimo decennio"

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR