--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Motocross - Il viterbese ai nastri di partenza della nuova stagione: "Quest'anno il feeling con la moto è buono, ma all'inizio farò fatica"

Domenica via agli Internazionali d’Italia, Lupino: “Obiettivo top five”

Condividi la notizia:

Sport - Motocross - Alessandro Lupino su Yamaha

Sport – Motocross – Alessandro Lupino su Yamaha

Riola Sardo – (a.c.) – Conto alla rovescia per il via degli Internazionali d’Italia di motocross. Il primo campionato della stagione 2020 prende il via domenica a Riola Sardo, in provincia di Oristano. 

Si tratta di un mini-torneo di tre prove corse in tre weekend consecutivi, dove i piloti testano la loro condizione in vista della partenza dei campionati mondiali e nazionali. Tra i protagonisti c’è anche Alessandro Lupino, vincitore di questo campionato nella classe Mx2 nel 2012, in gara con una Yamaha 450 del team olandese Gebben Van Venrooy.

Come molti suoi colleghi, Lupino è in Sardegna già da diversi giorni, sfruttando il clima mite per allenarsi al meglio. “Nelle ultime settimane il carico di lavoro è stato davvero duro – racconta – e in queste prime gare sicuramente accuserò la stanchezza. Ma credo che un po’ tutti i piloti saranno appesantiti: se arrivi a inizio stagione già al 100% della forma, significa che hai sbagliato la preparazione”.

Per gli Internazionali d’Italia, Lupino punta a “un piazzamento nei primi cinque, anche se non sarà facile. Ci sono tanti piloti forti e io nelle prime gare della stagione soffro d’indurimento degli avambracci. Un problema che mi porto dietro da inizio carriera e non riesco a risolvere“. Più abbottonato il pronostico sul campionato del mondo: “Sono arrivati diversi piloti forti dalla Mx2, è difficile capire il livello adesso. Personalmente, mi piacerebbe fare una stagione come il 2018, in cui sono andato sempre in crescendo”.

Le condizioni di partenza per una buona annata sembrano esserci. “A differenza dell’anno scorso, la preparazione sta andando bene e mi trovo bene con la moto – commenta Lupino -. Abbiamo ancora da mettere a punto qualche cosa, ma in questo momento della stagione è quasi meglio così. Nel 2019 non avevo mai avuto sensazioni positive, invece adesso, con la Yamaha, il feeling è stato subito buono”.

Agli Internazionali d’Italia di Riola Sardo ci sarà anche Valerio Lata. Il pilota romano del moto club Tuscia Racing, campione del mondo minicross nel 2019, debutta sulla moto 125 nella classe under 18, sempre in sella alla Ktm del team Marchetti.


Condividi la notizia:
24 gennaio, 2020

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR