--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - Il personale medico, decollato da Viterbo, ha raggiunto al largo di Civitavecchia un uomo che viaggiava su una Grimaldi Lines

Eliambulanza atterra su una nave per salvare un passeggero

Condividi la notizia:

L'eliambulanza Pegaso 33 atterrata su una nave Grimaldi per soccorrere un passeggero

L’eliambulanza Pegaso 33 atterrata su una nave Grimaldi per soccorrere un passeggero

L'eliambulanza Pegaso 33 atterrata su una nave Grimaldi per soccorrere un passeggero

L’eliambulanza Pegaso 33 atterrata su una nave Grimaldi per soccorrere un passeggero

L'eliambulanza Pegaso 33 atterrata su una nave Grimaldi per soccorrere un passeggero

L’eliambulanza Pegaso 33 atterrata su una nave Grimaldi per soccorrere un passeggero

La posizione della nave "La Superba" della Grimaldi Lines, dove il 118 ha soccorso un uomo

La posizione della nave “La Superba” della Grimaldi Lines, dove il 118 ha soccorso un uomo

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Straordinario intervento di salvataggio oggi, intorno all’ora di pranzo, da parte dell’Ares 118 e dell’equipaggio di Pegaso 33 di Elitaliana, decollato dalla base di Viterbo per prestare soccorso a un passeggero italiano.

L’intervento si è reso necessario per salvare la vita a un uomo di 44 anni colpito da ictus, a bordo della nave “La Superba” della Grimaldi Lines, diretta a Genova e in quel momento distante poche miglia dalla costa civitavecchiese.

Giunta la chiamata in codice rosso, la capitaneria di porto con l’Ares 118 hanno dato il via libera all’intervento dell’equipaggio medico a bordo del Pegaso 33 che raggiungeva in poche decine di minuti la nave.

Dopo aver effettuato l’atterraggio sulla piazzola posta vicino al ponte comando, l’unità di soccorso poteva prestare le prime cure all’uomo, stabilizzarlo e trasferirlo rapidamente presso il reparto di rianimazione del Policlinico Gemelli dove si trova attualmente ricoverato.

Non è la prima volta che i piloti di Elitaliana del Pegaso 33 e del personale medico si rendono protagonisti di interventi così rapidi di soccorso in mezzo al mare anche grazie alla preziosa collaborazione della capitaneria di porto, guardia costiera e la centrale operativa dell’Ares 118.

Elitaliana


Condividi la notizia:
19 gennaio, 2020

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR