- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Evasione milionaria e sfruttamento, in quattro a processo

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

Viterbo - Il tribunale [3]

Viterbo – Il tribunale

Viterbo – Al via il processo per evasione fiscale, intermediazione illecita e sfruttamento dei lavoratori a carico di quattro persone fisiche, più un consorzio.

Ieri davanti al collegio, presieduto dal giudice Silvia Mattei, la prima udienza del processo che vede imputati gli imprenditori viterbesi Giuseppe e Stefania Boni, fratello e sorella, di 54 e 52 anni; i due dipendenti Roberto Aquilanti e Andrea De Angelis, di 64 e 38 anni, originari di Roma e il consorzio cooperativo a responsabilità limitata in liquidazione Interservice Group di Viterbo, con sede al Poggino, formalmente amministrato da una cinquantenne romana.

Quattro le parti civili, assistite dagli avvocati Mara Mencherini e Ilaria Di Punzio. Si tratta di autisti presumibilmente costretti a turni massacrati e sottopagati con lo spettro del licenziamento. 

Le indagini, scattate tra il 2015 e il 2016, [4] sono state coordinate dal pubblico ministero Massimiliano Siddi e hanno visto in prima linea i militari della guardia di finanza del comando provinciale, alla guida del colonnello Giosuè Colella, nonché il nucleo carabinieri dell’ispettorato del lavoro. 

Nel processo i quattro imputati sono accusati, a vario titolo, di evasione fiscale e di intermediazione illecita e sfruttamento dei lavoratori. In particolare Giuseppe e Stefania Boni devono rispondere in concorso di evasione delle imposte sui redditi e sul valore aggiunto [5], tramite l’emissione di una serie di fatture per operazioni inesistenti.

Ieri in aula l’avvocato della difesa ha chiesto di escludere una parte civile dal processo. Cinque erano infatti quelle costituite a inizio udienza, poi passate a quattro. La richiesta perché “il rapporto di lavoro della parte civile interessata è iniziato prima dell’entrata in vigore del reato contestato”.

Il collegio ha deciso per il rigetto della costituzione di parte civile e ha rinviato il processo al 14 luglio 2020. 


Articoli: Evasione milionaria e lavoratori sfruttati, nella rete della finanza imprenditore [4] – Evasione milionaria e sfruttamento di manodopera, quattro rinvii a giudizio [5] – Evasione milionaria e sfruttamento, in quattro rischiano il processo [6] 

 


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [7]
  • [1]
  • [2]